Bilancio: Note metodologiche e “fabbisogni standard” per le funzioni generali di amministrazione di gestione e controllo

Bilancio: Note metodologiche e “fabbisogni standard” per le funzioni generali di amministrazione di gestione e controllo

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 240 del 15 ottobre 2014 (S. O. n. 78), il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 luglio 2014, rubricato “Adozione delle note metodologiche e dei fabbisogni standard per ciascun Comune e Provincia relativi alle funzioni generali di amministrazione di gestione e controllo”.

In attuazione delle disposizioni, della metodologia e delle procedure previste dal Dlgs. n. 216/10 (“Disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard di Comuni, città metropolitane e Province», adottato in attuazione della delega contenuta nella Legge n. 42/09”), continuano le adozioni delle Note metodologiche e del fabbisogno standard.

La determinazione dei costi e dei “fabbisogni standard” dovrà permettere il graduale e definitivo superamento del criterio della spesa storica nei riguardi di Comuni e Province, in quanto costituiranno termine di riferimento cui rapportare il finanziamento integrale della spesa relativa alle “funzioni fondamentali” ed ai “livelli essenziali delle prestazioni”.

Il presente Dpcm. adotta le seguenti Note metodologiche relative alla procedura di calcolo per la determinazione dei “fabbisogni standard” ed il fabbisogno standard per ciascun Comune e Provincia delle Regioni a Statuto ordinario relativi alle funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo (allegati al presente Dpcm.):

a) Nota metodologica recante la determinazione dei ‘fabbisogni standard’ per i Comuni – FC01A – Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo – Servizi di gestione delle entrate tributarie e servizi fiscali, e relativi allegati;

b) Nota metodologica recante la determinazione dei fabbisogni standard per i Comuni – FC01B – Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo – Servizi di Ufficio tecnico, e relativi allegati;

c) Nota metodologica recante la determinazione dei fabbisogni standard per i Comuni – FC01C – Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo – Servizi di Anagrafe, Stato civile, Elettorale, Leva e Servizio statistico, e relativi allegati;

d) Nota metodologica recante la determinazione dei fabbisogni standard per i Comuni – FC01D – Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo – Altri Servizi generali, e relativi allegati;

e) Nota metodologica recante la determinazione dei fabbisogni standard per i Comuni – FC01 A/B/C/D – Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo – Documento riepilogativo;

f) Nota metodologica recante L determinazione dei fabbisogni standard per le Province – FP01U – Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo, e relativi allegati.


Tags assigned to this article:
comunifabbisogni standard

Related Articles

Trasferimenti erariali: in G.U. i conguagli derivanti dalle rettifiche 2016 e 2017 relative alle compensazioni per minor gettito Imu/Tasi

È stato pubblicato sulla G.U. n. 39 del 16 febbraio 2018, il Decreto Mef 2 febbraio 2018, rubricato “Conguagli derivanti

Iva su somme erogate da Enti pubblici ad Imprese: ribadito il non assoggettamento ad Iva se manca il rapporto negoziale

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 168 del 29 maggio 2019, è intervenuta di nuovo in

Rimborso spese di viaggio Amministratori: sono escluse quelle per presenze decise discrezionalmente, senza obblighi giuridici

Nella Delibera n. 28 del 23 febbraio 2017 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere sulla corretta interpretazione