Cancellazione dall’Anagrafe per persone in fragilità economica, psichica e familiare: una Circolare del Viminale fa chiarezza

Cancellazione dall’Anagrafe per persone in fragilità economica, psichica e familiare: una Circolare del Viminale fa chiarezza

Con la Circolare n. 23/2021, il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Direzione centrale per i Servizi Demografici, fa chiarezza su alcune segnalazioni relative alla cancellazione per irreperibilità dai registri dell’Anagrafe della popolazione residente di persone in situazione di fragilità economica, psichica e familiare, con effetti negativi sull’accesso alle prestazioni socio-sanitarie, in particolare legate al “Covid” ed alla campagna vaccinale in corso.

Nella Circolare si ripone l’attenzione “sulle previsioni normative concernenti la cancellazione dall’anagrafe della popolazione residente per irreperibilità, prevista dall’art art. 11, comma 1, lett. c), del Dpr. n. 223/1989, evidenziando che tale Provvedimento può essere adottato solo dopo ripetuti accertamenti, opportunamente intervallati, che abbiano dato esito negativo”.

La Nota ricorda che, ai sensi dell’art.7, comma 2, del Dpr. n. 223/1989, è comunque possibile per l’interessato chiedere una nuova iscrizione in Anagrafe. Il Comune deve procedere d’ufficio alla reiscrizione per successiva ricomparsa, entro 2 giorni lavorativi dalla presentazione dell’Istanza o dagli accertamenti disposti, fatto salvo l’obbligo di verificare nei successivi 45 giorni la sussistenza dei requisiti occorrenti per la registrazione. Le dichiarazioni anagrafiche sono esenti da qualsiasi Tassa o Tributo e, di conseguenza, il procedimento di iscrizione o reiscrizione anagrafica è gratuito.

La normativa vigente prevede infine che, ai sensi dell’art. 1, comma 3, della Legge n. 1228/1954, il Comune registri anche le posizioni relative alle persone senza fissa dimora che hanno stabilito il proprio domicilio nel Comune, consentendo quindi anche a tale categoria di soggetti vulnerabili il pieno godimento dei diritti alle prestazioni socio-sanitarie e la possibilità di ottenere documenti di identità.

È possibile consultare il testo integrale della Circolare n. 23/2021 sul sito del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali.


Related Articles

“Piani triennali di prevenzione della corruzione”: verso il lancio della Piattaforma Anac per il monitoraggio e il controllo

Si è svolta il 9 maggio 2019 presso Banca d’Italia la 5° Giornata nazionale di incontro con i “Responsabili della

Notificazione accertamento tributario: mera irregolarità o nullità

  Nella Sentenza n. 14245 dell’8 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che in tema di accertamento

Oneri derivanti dalla gestione del “Servizio idrico integrato”: previsioni di bilancio

Nella Delibera n. 85 del 27 settembre 2016 della Corte dei conti Liguria, un Sindaco ha formulato una richiesta di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.