Cartelloni pubblicitari: nessuna duplicazione dei titoli autorizzatori

Cartelloni pubblicitari: nessuna duplicazione dei titoli autorizzatori

Nella Sentenza n. 244 del 19 gennaio 2017 del Consiglio di Stato, oggetto della controversia è un’Ordinanza con la quale un Comune ha intimato alla ricorrente la demolizione di un impianto pubblicitario perché realizzato in assenza del permesso di costruire.

I Giudici osservano che l’autorizzazione all’installazione degli impianti pubblicitari rilasciata dai Comuni in base alla disciplina speciale (segnatamente in base all’art. 23 del “Codice della Strada”), nel rispetto dei criteri e dei vincoli fissati nell’apposito Regolamento comunale e nel Piano generale degli impianti pubblicitari (previsti dall’art. 3 del Dlgs. n. 507/93) ha anche una valenza edilizia-urbanistica ed assolve,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Compensazione minor gettito Imu/Tasi 2019: attribuiti i contributi ai Comuni ischitani colpiti dal Sisma

Con il Decreto 4 aprile 2019, pubblicato sulla G.U. n. 84 del 9 aprile 2019, emanato dal Ministero dell’Interno, è

Clausola esclusione automatica: inammissibile per l’offerta con costo orario personale inferiorea quanto stabilito daTabelle ministeriali

Nella Delibera n. 1092 del 26 ottobre 2016 dell’Anac, viene contestata la legittimità dell’operato di una stazione appaltante che ha

Riscossione: l’Agenzia delle Entrate approva il “Modello di definizione agevolata delle controversie tributarie”

Con il Provvedimento n. 140316 del 21 luglio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il “Modello di domanda di definizione