Città metropolitane: via libera all’assegnazione di spazi per il cofinanziamento dei Programmi Ue

Città metropolitane: via libera all’assegnazione di spazi per il cofinanziamento dei Programmi Ue

Con il Comunicato 20 novembre 2015, l’Anci ha reso noto che “sono state soddisfatte al 100% le richieste avanzate dai Comuni sedi di Città metropolitane per l’assegnazione di spazi finanziari per i pagamenti destinati al cofinanziamento dei Programmi comunitari, stanziati da un Decreto del Ministero dell’Economia”.

La Conferenza Unificata, riunitasi il 19 novembre 2015, ha approvato un Dpcm. che assegna spazi finanziari, ceduti ai fini dell’esclusione delle spese dal Patto di stabilità, per complessivi 54,4 milioni di Euro: 2 milioni a Cagliari; 32,2 a Firenze; 5,3 a Genova; 4,6 a Messina; 9,2 a Torino; 1 a Venezia.

Le richieste dei Comuni sedi di Città metropolitane sono dunque state interamente soddisfatte.


Related Articles

Enti Locali in dissesto e fondi vincolati

Nella Delibera n. 81 del 3 agosto 2020 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in materia di

“Ponte Morandi”: aggiornato l’Elenco dei soggetti beneficiari della sospensione dei termini degli adempimenti e dei versamenti tributari

E’ stato pubblicato il 12 dicembre 2018 sul sito del Mef-Dipartimento delle Finanze, il Decreto del Ministro dell’Economia e delle

Commissione Ue: le previsioni economiche d’inverno prevedono per il Pil italiano un rialzo del 3,4%, “Next Generation EU” escluso

Il Pil italiano, la cui contrazione per l’anno scorso è stata – stando all’Istat – pari all’8,8%, dovrebbe risalire nel