Clausole tipo per i contratti tra titolari e responsabili del trattamento: il parere del Comitato e del Garante europeo per la protezione dei dati

Clausole tipo per i contratti tra titolari e responsabili del trattamento: il parere del Comitato e del Garante europeo per la protezione dei dati

Il Comitato e il Garante europeo per la protezione dei dati hanno adottato pareri congiunti su nuove clausole contrattuali tipo per i contratti tra titolari e responsabili del trattamento e di un parere sulle clausole contrattuali tipo per il trasferimento di dati personali verso Paesi terzi.

Le clausole contrattuali tipo per i contratti fra titolari e responsabili del trattamento avranno validità nell’intera Ue e mirano a garantire la piena armonizzazione e la certezza del diritto in tutta l’UE per quanto riguarda i contratti tra i titolari del trattamento e i rispettivi responsabili del trattamento.

Come si apprende da un Comunicato pubblicato sul sito del Garante Privacy, sono state chieste varie modifiche al fine di apportare maggiore chiarezza al testo e garantirne l’utilità pratica nelle attività quotidiane di titolari e responsabili del trattamento. Le modifiche riguardano l’interazione tra i due set di clausole contrattuali, la cosiddetta “clausola di adesione postuma (docking)”, che consente l’adesione alle clausole contrattuali tipo da parte di soggetti ulteriori, e altri aspetti relativi agli obblighi per i responsabili del trattamento. Inoltre, il comitato europeo per la protezione dei dati e il Gepd suggeriscono che gli allegati delle clausole contrattuali tipo chiariscano il più possibile i ruoli e le responsabilità di ciascuna delle parti in relazione a ciascuna attività di trattamento — qualsiasi ambiguità renderebbe più difficile per i titolari o i responsabili del trattamento adempiere ai loro obblighi in virtù del principio di responsabilizzazione (accountability).

Le nuove clausole contrattuali tipo per il trasferimento di dati personali verso Paesi terzi sostituiranno quelle attualmente in uso per i trasferimenti internazionali, che sono state adottate sulla base della Direttiva 95/46 e devono essere aggiornate per allinearle ai requisiti del Rgpd, anche alla luce della Sentenza “Schrems II” della Cgue. Le nuove clausole contrattuali tipo prevedono garanzie più specifiche nel caso in cui la legislazione del Paese di destinazione incida sul rispetto delle clausole stesse, in particolare qualora autorità pubbliche ingiungano la comunicazione di dati personali.

In via generale, il Comitato europeo per la protezione dei dati e il Gepd ritengono che le clausole contrattuali tipo proposte offrano un livello di protezione rafforzato per gli interessati, e nello specifico accolgono con favore le disposizioni intese a dare risposta ad alcune delle principali problematiche individuate nella sentenza Schrems II. Tuttavia, il comitato europeo per la protezione dei dati e il Gepd sono del parere che numerose disposizioni siano passibili di miglioramenti o chiarimenti, fra cui quelle concernenti il campo di applicazione delle clausole contrattuali tipo; alcuni diritti dei terzi beneficiari; taluni obblighi relativi ai trasferimenti ulteriori; determinati aspetti legati alla valutazione della legislazione dei paesi terzi in materia di accesso ai dati pubblici da parte delle autorità pubbliche; e la notifica all’autorità di controllo.


Related Articles

Ricorso tributario: è ammissibile anche se non sottoscritto

Nella Sentenza n. 24461 del 17 novembre 2014, la questione controversa è se la mancanza di sottoscrizione sulla copia del

Tarsu: approvazione del bilancio di previsione è il termine ultimo per adeguare le tariffe

  Nella Sentenza n. 2169 del 20 aprile 2017 del Tar Campania, un Comune ha impugnato, chiedendone l’annullamento, la Delibera

Pil II trimestre 2015: aumento di quello previsto dalle stime preliminari, + 0,7% rispetto al 2014

L’Istat ha diffuso il 1º settembre 2015 il Conto economico trimestrale, dal quale emergono dati più positivi rispetto a quelli

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.