“Codice della Strada”: la multa è nulla se l’autovelox è posto al contrario rispetto al Decreto prefettizio

“Codice della Strada”: la multa è nulla se l’autovelox è posto al contrario rispetto al Decreto prefettizio

Nell’Ordinanza n. 12309 del 9 maggio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità osservano che l’art. 4 del Dl. n. 121/2002 (convertito con modificazioni nella Legge n. 168/2002) conferisce al Prefetto la competenza ad individuare le strade o i tratti di strada in cui possono essere installati dispositivi di controllo della velocità. Tuttavia, la norma citata non richiede che il Provvedimento prefettizio specifichi necessariamente il senso di marcia interessato dalla rilevazione. Quindi, se nel Decreto prefettizio è contenuto specificamente il riferimento ad un determinato senso di marcia (come

accaduto nel caso di specie), il rilevamento elettronico della velocità e la correlata attività di accertamento degli Agenti stradali potranno ritenersi legittimi se riferiti all’autovelox come posizionato in conformità al Decreto autorizzativo e non invece con riguardo ad altro autovelox posizionato sulla stessa strada e in prossimità dello stesso punto chilometrico ma sulla carreggiata o corsia opposta. Pertanto, non potrà essere effettuata alcuna multa per superamento della velocità nel caso in cui l’autovelox sia stato posizionato in modo errato.


Related Articles

“Sindaci a Montecitorio”: Boldrini, “quella di oggi non resti operazione una tantum ma il primo di regolari appuntamenti”

“Lo scopo di questo incontro è aprire l’istituzione parlamentare a un rapporto più stretto con il territorio”. Così la Presidente

Gestione associata Segreteria comunale: la retribuzione del Segretario si basa sulla fascia demografica dell’Ente capofila

 Nella Delibera n. 2 del 14 gennaio 2016 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, la materia oggetto del quesito

Processo tributario: l’esimente da sanzioni non può essere rilevata d’ufficio

  Nella Sentenza n. 12768 del 19 giugno 2015, la Corte di Cassazione afferma che la generica richiesta di accertamento

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.