Commissione di gara: illegittima la composizione se il Presidente ha redatto l’Avviso pubblico di indizione della procedura

Commissione di gara: illegittima la composizione se il Presidente ha redatto l’Avviso pubblico di indizione della procedura

Nella Sentenza n. 1074 del 29 giugno 2017 del Tar Lecce, i Giudici si esprimono sull’illegittima composizione della Commissione giudicatrice. In particolare, i Giudici pugliesi chiariscono che è illegittima la composizione della Commissione di gara il cui Presidente abbia approvato e sottoscritto l’Avviso pubblico di indizione della procedura. Tale nomina si pone infatti in violazione dell’art. 77, comma 4, del Dlgs. n. 50/16, che stabilisce che “i Commissari non devono aver svolto né possono svolgere alcun’altra funzione o incarico tecnico o amministrativo relativamente al contratto del cui affidamento si tratta”.

La preventiva redazione dell’atto con cui è stata indetta la gara è tale da determinare la situazione di incompatibilità che la norma sopra richiamata ha inteso scongiurare. E’ infatti evidente la finalità della norma citata di evitare che uno dei componenti della Commissione, proprio per il fatto di avere svolto in precedenza attività strettamente correlata al contratto del cui affidamento si tratta, non sia in grado di esercitare la delicatissima funzione di Giudice della gara in condizione di effettiva imparzialità e di terzietà rispetto agli operatori economici in competizione tra di loro.


Related Articles

Appalti: la proroga di un termine non può essere disposta dopo la sua scadenza

Nella Sentenza n. 2816 del 17 settembre 2015 del Tar Puglia, i Giudici affermano il principio generale, valevole a fortiori

Elezioni Città metropolitane: una Circolare sulle modifiche apportate dalla Legge n. 114/14

Il Ministero Interno, Dipartimento per gli Affari interni e territoriali – Direzione centrale dei Servizi elettorali, ha pubblicato sul proprio

Affidamento “Servizio recupero stragiudiziale dei crediti”: per l’Agcm è anticoncorrenziale chiedere iscrizione ad Associazioni di diritto privato

E’ stato pubblicato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sul proprio Bollettino settimanale n. 25 del 3 luglio 2017