Concessione di servizi: il punto del Tar Campania

Concessione di servizi: il punto del Tar Campania

Nella Sentenza n. 1165 dell’11 maggio 2016, il Tar Campania si esprime sugli elementi che caratterizzano la concessione di servizi e afferma che mediante la concessione di servizi la Pubblica Amministrazione trasferisce ad altro soggetto la gestione di un servizio, che la medesima potrebbe svolgere direttamente nei confronti di utenti terzi. Il Concessionario, a differenza di quanto avviene nell’appalto di servizi (nell’ambito del quale l’Amministrazione riceve dal contraente una prestazione ad essa destinata, in cambio di un corrispettivo), ottiene il proprio compenso non già dall’Amministrazione ma dall’esterno, ovvero dal pubblico che fruisce del servizio stesso, svolto dall’impresa con assetto organizzativo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Personale: la Corte dei conti fornisce chiarimenti sul rapporto popolazione e dipendenti ai fini della facoltà assunzionale

Nella Delibera n. 136 del 29 novembre 2016 della Corte dei conti Piemonte, viene chiesto un parere sulla facoltà assunzionale

Fattura elettronica: se trasmessa prima del 31 marzo 2015 ad un Comune non sperimentatore, può considerarsi non emessa?

Il testo del quesito: “Abbiamo ricevuto una istanza di certificazione relativa ad un documento fiscale che non risulta mai pervenuto

Verifica dell’anomalia: non deve alterare l’equilibrio economico dell’offerta

Nella Sentenza 487 del 15 gennaio 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono nell’ambito del sub-procedimento di verifica