Concessione di servizi: il punto del Tar Campania

Concessione di servizi: il punto del Tar Campania

Nella Sentenza n. 1165 dell’11 maggio 2016, il Tar Campania si esprime sugli elementi che caratterizzano la concessione di servizi e afferma che mediante la concessione di servizi la Pubblica Amministrazione trasferisce ad altro soggetto la gestione di un servizio, che la medesima potrebbe svolgere direttamente nei confronti di utenti terzi. Il Concessionario, a differenza di quanto avviene nell’appalto di servizi (nell’ambito del quale l’Amministrazione riceve dal contraente una prestazione ad essa destinata, in cambio di un corrispettivo), ottiene il proprio compenso non già dall’Amministrazione ma dall’esterno, ovvero dal pubblico che fruisce del servizio stesso, svolto dall’impresa con assetto organizzativo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Compensi spettanti ai componenti del Collegio dei Revisori dei conti

Corte dei conti Lombardia, Delibera n. 26 del 26 gennaio 2015 Il parere in esame riguarda la materia dei compensi

Vincoli di destinazione imposti dall’Ente: possibile utilizzare le somme già impegnate per finanziare altri lavori?

Il testo del quesito: “Nell’avanzo vincolato per vincoli imposti dall’Ente sono previste delle somme destinate alla costruzione di un Osservatorio

Affidamenti diretti a Società “in house”: prorogata al 30 ottobre 2017 l’istituzione dell’Elenco Anac

Arriva una nuova proroga del termine per l’avvio della presentazione delle domande di iscrizione nell’Elenco delle Amministrazioni aggiudicatrici e degli