Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Nella Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia, i Giudici pugliesi affermano che il solo parametro per valutare la legittimità delle ammissioni/esclusioni dalle procedure selettive pubbliche è dato dall’art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06. Il principio di tassatività delle cause di esclusione, disposto proprio dall’articolo citato, si applica anche alle concessioni di servizi di cui all’art. 30 del Dlgs. n. 163/06, quale principio fondamentale generale relativo ai contratti pubblici e costituisce specificazione dei principi di massima partecipazione e di proporzionalità.

Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Giurisdizione ordinaria per la legittimità delle sanzioni pecuniarie per il lavoro irregolare

Nella Sentenza n. 52 dell’8 gennaio 2021 della Ctr Sicilia, i Giudici affermano che sono devolute alla giurisdizione dell’Autorità giudiziaria

Affidamento in concessione del Servizio di “Tesoreria comunale”: giusta la revoca in caso di mancata anticipazione di cassa

Nella Sentenza n. 4255 del 17 agosto 2015 del Tar Campania, un Ente Locale procedeva alla revoca dell’affidamento in concessione

“Soccorso istruttorio”: non è possibile ricorrervi per la durata del Pef diversa da quella prevista dalla “lex specialis” di gara

Nella Sentenza n. 2214 del 13 aprile 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sulle funzioni del “Piano