Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Nella Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia, i Giudici pugliesi affermano che il solo parametro per valutare la legittimità delle ammissioni/esclusioni dalle procedure selettive pubbliche è dato dall’art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06. Il principio di tassatività delle cause di esclusione, disposto proprio dall’articolo citato, si applica anche alle concessioni di servizi di cui all’art. 30 del Dlgs. n. 163/06, quale principio fondamentale generale relativo ai contratti pubblici e costituisce specificazione dei principi di massima partecipazione e di proporzionalità.

Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalto “a corpo”: l’analisi dei prezzi delle migliorie non è elemento essenziale

Nella Delibera n. 723 del 9 settembre 2020 dell’Anac, una Società ha contestato l’aggiudicazione di una gara ad altro concorrente

L’appello presentato oltre il termine di 60 giorni dalla notifica della sentenza di primo grado è inammissibile

Nella Sentenza n. 1741/1/15 del 23 marzo 2015, la Ctr Roma si esprime circa il termine per la notifica della

Rifiuti urbani: emanato il Decreto contenente le “Linee guida” per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 146 del 24 giugno 2016, ed è in vigore da tale data, il Decreto