Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Nella Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia, i Giudici pugliesi affermano che il solo parametro per valutare la legittimità delle ammissioni/esclusioni dalle procedure selettive pubbliche è dato dall’art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06. Il principio di tassatività delle cause di esclusione, disposto proprio dall’articolo citato, si applica anche alle concessioni di servizi di cui all’art. 30 del Dlgs. n. 163/06, quale principio fondamentale generale relativo ai contratti pubblici e costituisce specificazione dei principi di massima partecipazione e di proporzionalità.

Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ici: esclusi i fabbricati fatiscenti

Nella Sentenza n. 23801 dell’11 ottobre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame ha inizio con l’acquisto

Controversie aventi ad oggetto la mobilità esterna: giurisdizione del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 1683 del 10 aprile 2017 del Consiglio di Stato, un Comune ha indetto una procedura di mobilità

Responsabilità: condanna di un Funzionario comunale per reiterata omissione dell’adeguamento all’inflazione del “costo di costruzione”

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’appello – Sentenza n. 653 del 13 settembre 2013 Oggetto Condanna del