Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Concessioni di servizi: è applicabile il principio di tassatività delle cause di esclusione ex art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06

Nella Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia, i Giudici pugliesi affermano che il solo parametro per valutare la legittimità delle ammissioni/esclusioni dalle procedure selettive pubbliche è dato dall’art. 46, comma 1-bis, del Dlgs. n. 163/06. Il principio di tassatività delle cause di esclusione, disposto proprio dall’articolo citato, si applica anche alle concessioni di servizi di cui all’art. 30 del Dlgs. n. 163/06, quale principio fondamentale generale relativo ai contratti pubblici e costituisce specificazione dei principi di massima partecipazione e di proporzionalità.

Sentenza n. 18 del 7 gennaio 2015 del Tar Puglia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Responsabilità: condanna del Direttore dei lavori per pagamenti di opere aggiuntive rispetto a quelle davvero realizzate

Corte dei conti – Sezione prima giurisdizionale centrale d’Appello – Sentenza n. 95 del 2 febbraio 2015 di Antonio Tirelli

Capacità tecnico-professionale: la mancata dimostrazione comporta l’esclusione dalla gara

Nel Parere n. 51 del 30 settembre 2014 dell’Anac, oggetto della richiesta è la legittimità del provvedimento di esclusione dalla

Commissione giudicatrice: non può farne parte chi ha contribuito in maniera decisiva alla formazione degli atti di gara

Nella Sentenza n. 1565 del 23 marzo 2015 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, la questione controversa riguarda una presunta