Conflitto tra Ente Locale e Revisori: non può essere risolto con la revoca discrezionale e fiduciaria degli stessi

Conflitto tra Ente Locale e Revisori: non può essere risolto con la revoca discrezionale e fiduciaria degli stessi

Nella Sentenza n. 192 del 19 marzo 2020 del Tar Marche, i Giudici si esprimono sulle norme che disciplinano i compiti e la revoca dei Revisori. In particolare, l’art. 235 del Dlgs. n. 267/2000 (Tuel) prevede, al comma 2, che “il Revisore è revocabile solo per inadempienza ed in particolare per la mancata presentazione della relazione alla Proposta di deliberazione consiliare del rendiconto entro il termine previsto dall’art. 239, comma 1, lett. d)”. Inoltre, l’art. 239 del medesimo Tuel prevede, al comma 1, lett. a), tra i compiti del Revisore dei conti, la “attività di collaborazione con l’Organo consiliare secondo le disposizioni dello Statuto e del Regolamento”.

Nel caso in esame, vi è un’evidente situazione di conflittualità tra il Comune (o, almeno, parte degli Organi comunali e della struttura amministrativa) e i Revisori. Però la revoca dei Revisori non è un mero atto discrezionale dell’Amministrazione, ma deve essere basata su circostanze oggettive e non sul venir meno del un rapporto fiduciario. Rapporto che, ovviamente, non può fare parte delle dinamiche esistenti tra un Ente e sui controllori. L’ostacolo al funzionamento dell’Organo consiliare deve consistere nell’omissione o nel ritardo del regolare compimento delle funzioni di cui all’art. 239 del Dlgs. n. 267/2000.

Quindi, la soluzione ad un conflitto di questo tipo non può essere la sostituzione dei Revisori, in quanto i Giudici escludono la possibilità di revoca discrezionale e fiduciaria degli stessi.


Related Articles

Città metropolitane: personale e tagli di risorse al centro delle richieste dei Sindaci

Con un Comunicato-stampa diffuso sul proprio sito, l’Anci ha fatto il quadro di quanto emerso nel corso del Coordinamento dei

Revisori dei conti: avviata la nuova procedura per la visualizzazione degli incarichi in scadenza

Con il Comunicato 29 settembre 2016, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto l’avvio di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.