Consultazione e acquisizione delle e-fatture: disposta la proroga di un anno delle deleghe agli Intermediari a causa dell’emergenza “Covid-19”

Consultazione e acquisizione delle e-fatture: disposta la proroga di un anno delle deleghe agli Intermediari a causa dell’emergenza “Covid-19”

L’Agenzia delle Entrate, con il Comunicato-stampa 11 dicembre 2020, ha reso noto che con Provvedimento emanato lo stesso giorno è stata prorogata di un ulteriore anno (rispetto al limite massimo dei 2 anni previsti) la validità delle deleghe conferite agli Intermediari per la consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche dei contribuenti e per gli altri servizi indicati nel Provvedimento 5 novembre 2018.

Il Provvedimento 11 dicembre 2020 proroga quindi le deleghe in scadenza tra il 15 dicembre 2020 e il 31 gennaio 2021, accogliendo le richieste delle Associazioni di categoria e degli Ordini professionali, motivate dalla difficoltà nel procedere al rinnovo delle deleghe già conferite agli Intermediari per l’utilizzo dei servizi on-line dedicati alla gestione dei processi di fatturazione elettronica e dei corrispettivi telematici all’interno del Portale “Fatture e Corrispettivi”, a causa del perdurare della situazione emergenziale da “Covid-19” e delle restrizioni agli spostamenti introdotte dai vari Dpcm. susseguitisi in questi mesi.

La proroga disposta dal Provvedimento non preclude la possibilità di revocare le deleghe in qualunque momento, sia attraverso la funzionalità presente nella propria Area riservata del sito internet dell’Agenzia, sia trasmettendo una richiesta agli Uffici delle Entrate.


Related Articles

Iva: non è estendibile l’aliquota Iva del 4% all’acquisto della stazione di ricarica di un’auto elettrica

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 334 del 10 settembre 2020, ha fornito precisazioni in merito

“Servizi ambientali”: in G.U. il Dlgs. n. 49/14 con la revisione del Sistema “Raee”

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 73 del 28 marzo 2014 (S.O. n. 30) il Dlgs. 14 marzo 2014, n.

Inapplicabilità alle concessione di servizi delle disposizioni relative al subprocedimento di verifica dell’anomalia delle offerte

Il Consiglio di stato, con la Sentenza n. 5915 del 1° dicembre 2014, si esprime sull’inapplicabilità alle concessione di servizi

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.