Contenzioso tributario: avviso di ricevimento

Contenzioso tributario: avviso di ricevimento

Nell’Ordinanza n. 9182 del 2 aprile 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che nel Processo tributario non costituisce motivo d’inammissibilità del ricorso o dell’appello che sia stato notificato direttamente a mezzo del “servizio postale universale”, il fatto che il ricorrente o l’appellante, al momento della costituzione entro il termine di 30 giorni dalla ricezione della raccomandata da parte del destinatario, depositi l’avviso di ricevimento del plico e non la ricevuta di spedizione, purché nell’avviso di ricevimento medesimo la data di spedizione sia asseverata dall’ufficio postale con stampigliatura meccanografica ovvero con proprio timbro datario. Solo in tal caso, l’avviso di ricevimento è idoneo ad assolvere la medesima funzione probatoria che la legge assegna alla ricevuta di spedizione, laddove in mancanza la non idoneità della mera scritturazione manuale o comunemente dattilografica della data di spedizione sull’avviso di ricevimento può essere superata, ai fini della tempestività della notifica del ricorso o dell’appello, unicamente se la ricezione del plico sia certificata dall’Agente postale come avvenuta entro il termine di decadenza per l’impugnazione dell’atto o della Sentenza.


Related Articles

Trasferimenti erariali: nuove modalità di riscossione dei contributi dovuti dagli Enti Locali all’Aran

L’Agenzia per la Rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni (Aran) e il Ministero dell’Interno hanno fornito, con un Comunicato congiunto diffuso

Cosap: dal 2018 non vi è più l’obbligo di trasmissione dei Provvedimenti comunali al Mef

Il Dipartimento delle Finanze del Mef, in data 11 gennaio 2018, ha reso noto, tramite il “Portale del Federalismo fiscale”,

“Piano di revisione straordinaria delle partecipazioni societarie”

Nella Delibera n. 61 del 21 novembre 2017 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, un Comune detiene sì quote

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.