Contrattazione decentrata: l’Aran apre alla possibilità di Accordi distinti di parte normativa e economica

Contrattazione decentrata: l’Aran apre alla possibilità di Accordi distinti di parte normativa e economica

L’Aran, con il Parere n. 4344 del 2019, ha fornito chiarimenti in materia stipula di Accordi integrativi, lasciando aperta la possibilità per gli Enti Locali di stipulare Accordi integrativi, sia di natura giuridica che di natura economica in fasi separate: i primi con valenza triennale e i secondi di anno in anno.

Tale lettura, in analogia rispetto alla modalità di Contrattazione integrativa precedente all’ultimo Ccnl. “Funzioni locali” 21 maggio 2018, va ben oltre le previsioni dell’art. 8, comma 1 del Ccnl., che nell’idea originaria sembrava suggerire un unico Accordo integrativo con valenza, contemporaneamente, normativa ed economica. Un’interpretazione, seppur logica e coerente con la prassi consolidata negli Enti, che rischia di mantenere in vita l’annosa problematica delle ripercussioni in sede di contabilità, derivante dai ritardi nella definizione dei criteri di riparto per la parte economica di anno in anno.

Il Parere inoltre fornisce chiarimenti anche su altri aspetti. In primo luogo, conferma che le risorse di costituzione del Fondo di natura variabile non debbano essere spese esclusivamente per la performance individuale o organizzativa. In tal senso, la formulazione degli artt. 67 e 68 del Ccnl. 21 maggio 2018, consente diverse possibilità di utilizzo, con l’unico vincolo che con le somme variabili non si possono finanziare istituti del trattamento accessorio che richiedono risorse stabili, come ad esempio le progressioni orizzontali e l’indennità di Comparto.

Inoltre, in tema di ultrattività dei Contratti integrativi scaduti, l’Aran ha ricordato il Principio di proroga automatica dei contratti limitatamente agli istituti previsti e disciplinati direttamente dal Contratto nazionale vigente.


Related Articles

Destinazione “5 per mille” anno 2019: ai Comuni vanno 14,9 milioni di Euro

Con il Comunicato 23 luglio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha reso nota l’avvenuta pubblicazione degli Elenchi dei beneficiari del “5

Polizia locale: Relazione annuale sulla destinazione dei proventi da “CdS”

È stato pubblicato in G.U. n. 42 del febbraio 2020 il Decreto 30 dicembre 2019 del Ministero delle Infrastrutture e

Interessi di mora per ritardato pagamento da parte di un Ente Locale: la corresponsione dà luogo a un debito fuori bilancio

La Delibera n. 205 del 20 novembre 2014 della Corte dei conti Emilia Romagna affronta la necessità di assoggettare alla

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.