“Covid-19”: esteso l’obbligo di sottoporsi a tampone anche a chi arriva da Parigi e da altre aree della Francia

“Covid-19”: esteso l’obbligo di sottoporsi a tampone anche a chi arriva da Parigi e da altre aree della Francia

Con l’Ordinanza 21 settembre 2020, rubricata “Ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”, pubblicata sulla G.U. n. 234 del 21 settembre 2020, il Ministro della Salute, ha esteso l’obbligo di test molecolare o antigenico ai cittadini provenienti da Parigi e altre aree della Francia dove sia stata rilevata una significativa circolazione del virus.

Il Provvedimento interviene sulla precedente Ordinanza 12 agosto 2020, come prorogata e integrata dal Dpcm. 7 settembre 2020, e fa sì che, oltre a chi rientra da Croazia, Grecia, Malta o Sardegna, debbano sottoporsi al tampone anche i cittadini che rientrano dalle seguenti Regioni della Francia: Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra.

L’art. 2 dispone inoltre che alle persone che intendono fare ingresso nel territorio nazionale e che nei 14 giorni antecedenti abbiano soggiornato o transitato negli Stati e territori di seguito indicati, si applichi la disciplina seguente:

 a) Bulgaria: disciplina prevista per i Paesi di cui all’Elenco “B” dell’Allegato 20 del Dpcm. 7 agosto 2020;

 b) Serbia: disciplina prevista per i Paesi di cui all’Elenco “E” dell’Allegato 20 del Dpcm. 7 agosto 2020.


Related Articles

Piccoli Comuni: via libera della Camera alla norma che punta a rilanciare gli Enti con meno di 5.000 abitanti

Con 438 sì, la Camera ha approvato all’unanimità il 28 settembre 2016 il Ddl. che stanzia 100 milioni di Euro

“Fabbisogni standard”: nuovo aggiornamento della lista dei Comuni inadempienti alla compilazione dei Questionari Sose

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 4 settembre 2017 ha pubblicato un nuovo aggiornamento

“Nuovo Codice”: le “Linee-guida Anac n. 3” e il “nuovo” Rup del Dlgs. n. 50/16

Anac ha approvato, con Deliberazione n. 1096 del 26 ottobre 2016, le “Linee–guida n. 3” (pubblicate in G.U. n. 273

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.