Criterio invarianza di spesa: non comporta in sé la preclusione di un eventuale aggravio di spesa, purché questo sia “neutralizzato”

Criterio invarianza di spesa: non comporta in sé la preclusione di un eventuale aggravio di spesa, purché questo sia “neutralizzato”

 

Nella Delibera n. 127 del 14 settembre 2017 della Corte dei conti Abruzzo, viene chiesto un parere sulla corretta interpretazione dell’art. 55-bis del Dlgs. n. 165/01, come modificato dal Dlgs. n. 75/17, ovvero sulla clausola legale di invarianza finanziaria per la gestione unificata delle funzioni dell’Ufficio competente per i Procedimenti disciplinari. La Sezione rileva che il Legislatore usa sinteticamente la frase “senza nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica” per significare che l’Amministrazione deve provvedere attingendo alle “ordinarie” risorse finanziarie, umane e materiali di cui può disporre a legislazione vigente. Si intende così

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Obbligo di rimessione: quando il Giudice di appello rimette al Giudice Europeo ed estensione della revisione prezzi ai cd. Settori speciali

Consiglio di Stato, Sezione IV, 15 luglio 2019 n. 4949 Sulla rimessione alla Corte di Giustizia dell’Ue di alcune questioni

Legge sull’usura: definiti i tassi per il periodo gennaio-marzo 2014

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 303 del 28 dicembre 2013 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 19 dicembre

Processo tributario: nullità della Sentenza motivata per relationem

La Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 242 del 12 gennaio 2015, ha statuito che “è nulla, per violazione degli