Deficitarietà strutturale: approvati i Modelli per le certificazioni inerenti la dimostrazione del costo dei servizi 2019

Deficitarietà strutturale: approvati i Modelli per le certificazioni inerenti la dimostrazione del costo dei servizi 2019

E’ stato pubblicato il 22 ottobre 2020 sul sito del Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, il Comunicato n. 5 con il quale è stato diffuso il testo del Dm. Interno 15 ottobre 2020, in attesa di pubblicazione in G.U., relativo alla dimostrazione della copertura del costo dei servizi per l’anno 2019 per gli Enti in condizione di deficitarietà strutturale ed Enti equiparati dalla normativa.

Il Decreto reca in allegato i Modelli delle citate certificazioni per il 2019 e individua i termini entro cui dovranno essere trasmesse alle competenti Prefetture-Uffici Territoriali del Governo.

Amministrazioni interessate

Sono tenuti all’invio delle certificazioni i Comuni, le Province, le Città metropolitane e le Comunità montane che si trovano in condizione di deficitarietà strutturale ex art. 242 del Tuel e che devono pertanto dimostrare – sulla base delle risultanze contabili dell’esercizio finanziario 2019 – la copertura del costo complessivo di gestione dei “servizi a domanda individuale”, del “Servizio per la gestione dei rifiuti urbani” e del “Servizio di acquedotto”.

Sono inoltre soggetti a questi controlli gli Enti Locali che non presentino il certificato al rendiconto della gestione, gli Enti Locali che non hanno approvato nei termini di legge il rendiconto della gestione sino all’adempimento, gli Enti Locali dissestati per la durata del risanamento e quelli che fanno ricorso alla “Procedura di riequilibrio finanziario pluriennale”.

Modalità di trasmissione

Dopo essere stati sottoscritti (digitalmente) da Segretario, Responsabile del Servizio finanziario e Organo di revisione dei conti, i certificati devono essere trasmessi alle Prefetture-Uffici territoriali del Governo competenti per territorio, anche se parzialmente o totalmente negativi, entro il termine perentorio del 22 dicembre 2020 per la certificazione relativa alle risultanze contabili all’esercizio finanziario 2019.

I Modelli, approvati dal Decreto in commento e consultabili in allegato, saranno messi a disposizione degli Enti Locali sul sito istituzionale del Dipartimento degli Affari interni e territoriali, Area tematica “La finanza locale”, nella Sezione “Area certificati”. La compilazione dovrà avvenire in modalità informatica, così come la trasmissione.

Come precisato dall’art. 3, comma 3, i dati finanziari da indicare devo essere espressi in Euro, con 2 cifre decimai e arrotondamento della terza cifra decimale, per eccesso se maggiore di 5 millesimi, altrimenti per difetto.

Il controllo sull’adempimento in questione e l’irrogazione di eventuali sanzioni è demandato alle Prefetture-Uffici territoriali del Governo, ciascuna per la propria area geografica di competenza.


Related Articles

Soggetti aggregatori: riapertura dei termini per presentare le domande di iscrizione nell’Elenco

  Il Presidente dell’Anac, con il Comunicato 4 giugno 2015, ha informato che sono stati riaperti i termini per la

Soccorso istruttorio: ammesso per incomplete dichiarazioni sui requisiti di ordine generale

Nel Parere 223 del 22 dicembre 2015 dell’Anac, relativamente alla procedura di gara per l’affidamento dei lavori di miglioramento delle

Bilancio di previsione 2015: in G.U. il Decreto con la proroga al 31 maggio 2015 del termine per l’approvazione

E’ stata formalizzata con il Decreto del Ministero dell’Interno datato 16 marzo 2015, pubblicato sulla G.U. n. 67 del 21

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.