“Definizione agevolata” controversie tributarie-bis: la Nota dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione sulle novità introdotte dal “Decreto Fiscale”

“Definizione agevolata” controversie tributarie-bis: la Nota dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione sulle novità introdotte dal “Decreto Fiscale”

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione, con il Comunicato-stampa 6 dicembre 2017 pubblicato sul proprio sito web istituzionale, ha fornito alcune precisazioni in merito alla c.d. “definizione agevolata 2017”, a seguito delle novità introdotte dal Dl. n. 148/17.

Come già specificato nel Comunicato-stampa 26 ottobre 2017, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, per quanto concerne le cartelle derivanti da violazioni del “Codice della Strada”, ha precisato che non si devono versare le maggiorazioni previste dalla legge, né gli interessi di mora.

L’Agenzia ricorda che il Dl. n. 148/17 ha esteso la “definizione agevolata” ai carichi affidati all’Agente della riscossione dal

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Affidamenti diretti a Società “in house”: prorogato al 15 gennaio 2018 l’avvio del Sistema per l’iscrizione all’Elenco

Con il Comunicato 29 novembre 2017, il Presidente dell’Anac ha reso noto che, nelle more della messa in esercizio dell’applicativo

Mutui Enti Locali: per Anci Cassa Depositi e Prestiti applica tassi “da usura”. La replica: “Da noi massima trasparenza e regolarità”

Duro “botta e risposta” tra Anci e Cassa Depositi e Prestiti. Il tema è quello dei tassi applicati sui mutui

Censimento Istat: se il contributo statale non basta a coprire i costi dell’attività, il Comune deve farsi carico delle spese residue

Nella Sentenza n. 221 del 21 giugno 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha chiesto un parere in