Digital divide: al via la consultazione pubblica sui Piani nazionali su banda ultra larga e crescita digitale

Digital divide: al via la consultazione pubblica sui Piani nazionali su banda ultra larga e crescita digitale

Con una Nota pubblicata il 20 novembre 2014 sul proprio sito istituzionale il Ministero dello Sviluppo economico ha annunciato l’avvio di una consultazione pubblica in merito ai nuovi Piani nazionali sulla “Banda ultra larga” e sulla “Crescita digitale” di cui all’obiettivo tematico 2 dell’Agenda digitale (“Supporto alla infrastrutturazione per la banda ultra larga e potenziamento dei servizi Ict a cittadini e imprese”).

La consultazione resterà apera fino al 20 dicembre 2014 e i suggerimenti pervenuti saranno valutati – unitamente ai contributi che emergeranno negli incontri previsti con i vari stakeholders – per eventuali integrazioni e evoluzioni dei Piani in questione.

Come ricordato dal Mise, i Piani sono stati predisposti dalla Presidenza del Consiglio, in collaborazione con il Ministero dello Sviluppo Economico, l’Agenzia per l’Italia digitale e l’Agenzia per la Coesione nell’ambito dell’Accordo di Partenariato con la Commissione Europea per la programmazione delle risorse 2014-2020.


Tags assigned to this article:
Banda largaIct

Related Articles

Servizi ad alta intensità di manodopera: criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa

Nella Sentenza n. 882 del 5 febbraio 2019 del Consiglio di Stato, viene rimessa all’Adunanza plenaria la questione se il

Offerta tecnica priva dei requisiti essenziali fissati nel capitolato: legittima l’esclusione

Nella Delibera n. 334 del 10 aprile 2019 dell’Anac, una Società ha contestato l’esclusione da una gara (affidamento del servizio

Procedura di Project financing: esercizio del potere di revoca in autotutela

Nella Sentenza n. 10695 del 25 ottobre 2017 del Tar Lazio, la questione controversa in esame trae origine dalla programmazione