Diritto di proprietà: la giurisdizione sulle controversie tra privati e P.A. relative alla sua esistenza o estensione è del Giudice ordinario

Diritto di proprietà: la giurisdizione sulle controversie tra privati e P.A. relative alla sua esistenza o estensione è del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 2950 del 16 febbraio 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che appartiene al Giudice ordinario la giurisdizione in ordine alle controversie tra privati, o anche tra privati e Pubblica Amministrazione, aventi ad oggetto la verifica della esistenza e della estensione del diritto di proprietà. In tali controversie, le risultanze catastali ben possono essere utilizzate a fini probatori, come, ad esempio, le mappe catastali in caso di azione di regolamento di Confini, le quali costituiscono elemento di prova, sia pure di carattere sussidiario. Invece, qualora e nel momento in cui si intendano contestare, nei confronti degli Organi competenti, le risultanze catastali esistenti ed ottenere la variazione degli atti relativi alle operazioni elencate nell’art. 2, comma 2, del Dlgs. n. 546/92 (anche al fine di adeguarli all’esito di un’azione di rivendica o di regolamento di Confini), la giurisdizione non può che spettare al Giudice tributario, in forza della norma sopra menzionata e in ragione della diretta incidenza di tali atti sulla determinazione dei Tributi.


Related Articles

Imu: contratto di “leasing” e soggettività passiva

Nella Sentenza n. 5607 del 10 dicembre 2018 della Ctp Milano, i Giudici rilevano che, ai sensi dell’art. 9, comma

Distributori automatici tabacchi e “gratta e vinci”: non vige l’obbligo di invio telematico dei corrispettivi

Con la Risoluzione n. 44/E del 5 aprile 2017, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito ai distributori automatici

Gestione Enpdep: istituiti i codici per il versamento dei contributi

Con la Risoluzione n. 54/E del 29 maggio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha istituito le causali contributo per consentire il