“E-fatture”: nuova proroga al 21 febbraio 2021 per la consultazione e attivata una nuova funzionalità per chi utilizza il canale web service

“E-fatture”: nuova proroga al 21 febbraio 2021 per la consultazione e attivata una nuova funzionalità per chi utilizza il canale web service

Con il Provvedimento 24 settembre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha nuovamente prorogato al 28 febbraio 2021 la data da cui, mediante accesso nell’Area riservata del sito internet dell’Agenzia da parte degli operatori Iva o un Intermediario appositamente delegato ovvero del consumatore finale, poter aderire al Servizio di “Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche o dei loro duplicati informatici”.

Il Provvedimento in esame va a modificare a tal riguardo vari Provvedimenti precedenti succedutisi dal 30 aprile 2018 (data del primo Provvedimento) ad oggi. Il tutto, si legge nelle motivazioni, poiché sono ancora in corso le attività di implementazione tecnica e amministrativa per attuare le specifiche disposizioni normative, come da intese con il Garante per la protezione dei dati personali.

Inoltre, nell’ottica di efficientamento del processo di fatturazione elettronica e recependo le istanze degli operatori e delle Associazioni di categoria, con il presente Provvedimento è stata prevista altresì una nuova funzionalità per i soggetti che utilizzano un canale “web service” per lo scambio dati con il “Sistema di interscambio” (“Sdi”) in grado di produrre un report di quadratura delle fatture elettroniche e delle notifiche scambiate tra quest’ultimo e il soggetto, in qualità esso sia di ricevente, sia di trasmittente.

La nuova funzionalità prevede anche un servizio per il reinoltro delle fatture elettroniche e delle notifiche che non sono state recapitate al soggetto.

La funzionalità di reinoltro riferita a file fatture che si trovano nello stato di “Impossibilità di recapito” comporterà, al buon esito dell’operazione di reinoltro, l’impostazione automatica della data di consegna con la data di ritrasmissione, rilevante quindi ai fini fiscali.


Related Articles

Transazione: non è una fattispecie di riconoscimento di debito fuori bilancio

Nella Delibera n. 123 del 24 settembre 2015 della Corte dei conti Umbria, con il primo quesito un Comune chiede

“Ddl. stabilità”: le novità relative ai servizi pubblici locali a rete di rilevanza economica

L’art. 43, rubricato “Razionalizzazione delle Società partecipate locali disposizione in esame”, interviene integrando l’art. 3-bisdel Dl. n. 138/11, rubricato “Ambiti

Corte dei conti – Sezione Autonomie: il Programma delle attività di controllo per l’anno 2018

La Corte dei conti – Sezione Autonomie, ha pubblicato sul proprio sito internet istituzionale la Deliberazione n. 1/Sezaut/2018/Inpr del 23

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.