È illegittima la norma che prevede l’esclusione automatica di un operatore economico per una violazione del subappaltatore delle norme di diritto ambientale, sociale e del lavoro

È illegittima la norma che prevede l’esclusione automatica di un operatore economico per una violazione del subappaltatore delle norme di diritto ambientale, sociale e del lavoro

Corte di giustizia europea, Sezione II, Sentenza 30 gennaio 2020 n. C-395/2018

Sull’illegittimità della normativa nazionale che prevede un’esclusione automatica dell’operatore economico per una violazione da parte del subappaltatore, degli obblighi in materia di diritto ambientale, sociale e del lavoro.

L’art. 57, paragrafo 4, lett. a), della Direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio 26 febbraio 2014, sugli appalti pubblici e che abroga la Direttiva 2004/18/CE, non osta ad una normativa nazionale, in virtù della quale l’Amministrazione aggiudicatrice abbia la facoltà, o addirittura l’obbligo, di escludere l’operatore economico che ha presentato l’offerta dalla partecipazione alla procedura di aggiudicazione dell’appalto qualora nei confronti di uno dei subappaltatori menzionati nell’offerta di detto operatore venga constatato il motivo di esclusione previsto dalla disposizione sopra citata. Per contro, tale disposizione, letta in combinato disposto con l’art. 57, paragrafo 6, della medesima Direttiva, nonché il Principio di proporzionalità, ostano ad una normativa nazionale che stabilisca il carattere automatico di tale esclusione.

Continua a leggere su Diritto dei servizi pubblici locali

Questo contenuto è stato selezionato per i nostri lettori dallo Studio legale Tessarolo, editore di Diritto dei servizi pubblici e partner di Centro Studi Enti Locali.

Diritto dei servizi pubblici è una rivista giuridica telematica che, dal 2001, raccoglie informazioni, articoli, leggi, sentenze ed altri provvedimenti su numerosi argomenti di diritto, con particolare riferimento al diritto dei servizi pubblici locali, a cura dello Studio Legale Tessarolo.


Related Articles

Iva: una Circolare di chiarimento sull’aliquota del 5% applicabile alle forniture di Gas metano per combustione e autotrazione

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 20/E del 16 giugno 2022, ha fornito chiarimenti in ordine all’aliquota Iva applicabile

Servizi sociali: prorogato al 30 settembre 2022 il termine per l’invio della rendicontazione 2021

Ifel, con una Notizia 13 settembre 2022, ricorda che l’art. 16, comma 4, del Dl. n. 115/2022 (cd. “Decreto Aiuti-bis”)

Iva: è rilevante il “contributo” erogato da un Comune alla Società che gestisce il Servizio rifiuti a sostegno della riduzione della Tari

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 402 del 10 giugno 2021, ha fornito precisazione sul trattamento

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.