Entrate tributarie: ancora in aumento quelle degli Enti territoriali, +5,8%

Prosegue l’aumento (+5,8%) delle entrate tributarie degli Enti territoriali rispetto all’anno precedente. Nel periodo gennaio-agosto 2015 sono state pari a 36.021 milioni di Euro, 1.966 milioni in più rispetto al medesimo periodo dello scorso anno.

Il confronto è influenzato, come già puntualizzato nei precedenti bollettini, dal gettito “Mini Imu” versata a gennaio 2014 ma di competenza dell’anno 2013 (art. 1, comma 5, del Dl. n. 133/13) e dal gettito Tasi 2015 (scadenza 16 giugno), pari a 2.454 milioni di Euro (+203,3%).

Per questa ultima voce la variazione positiva di +1.645 milioni di Euro è dovuta al fatto che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Cauzione provvisoria: è sempre regolarizzabile

  Nella Sentenza n. 2431 del 29 aprile 2015 del Tar Campania – Napoli, i Giudici affermano che il versamento

“Servizi di interesse generale”: l’intervento dell’Ente Locale non è giustificato in caso di partecipazione minoritaria

Nella Delibera n. 398 del 21 dicembre 2016 della Corte dei conti Lombardia, un Comune chiede un parere sulla possibilità

Commistione tra requisiti soggettivi e criteri di valutazione dell’offerta: possibile se incide sulla qualità dell’esecuzione

  Nel Parere n. 36 del 1° aprile 2015, l’Anac afferma che non è illegittimo introdurre requisiti relativi all’esperienza pregressa