Errore professionale in un precedente contratto di appalto: non comporta per l’Impresa esclusione automatica da successive procedure

Errore professionale in un precedente contratto di appalto: non comporta per l’Impresa esclusione automatica da successive procedure

La causa di esclusione di cui all’art. 38, comma 1, lett. f), Dlgs. n. 163/06, non intende precludere la partecipazione alle gare d’appalto per il soggetto che sia incorso in errore professionale in analoga commessa con un diverso Ente, dovendo invece l’Amministrazione appaltante operare un previo vaglio dei fatti occorsi.

Il Tar Sardegna, Sezione I, ha confermato, con la Sentenza 27 febbraio 2015, n. 376, che la valutazione dell’errore professionale occorso nello svolgimento di precedenti appalti con diverse Amministrazioni non costituisce causa di esclusione automatica: l’Ente invece è tenuto ad acquisire le necessarie informazioni in ordine ai fatti contestati (ad

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasferimenti erariali: pubblicate le graduatorie relative al bando “Sprar”

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato il 31 maggio 2016 sul proprio sito istituzionale il Decreto 30 maggio 2016 con il

Recupero “luoghi dimenticati”: slitta il termine entro cui i beneficiari dei finanziamenti devono presentare gli allegati al Progetto esecutivo

Con il Dpcm. 9 maggio 2019, pubblicato sulla G.U. n. 141 del 18 giugno 2019, sono state apportate alcune modifiche

Gare pubbliche: il punteggio numerico nella valutazione delle offerte

Nella Sentenza n. 3911 del 20 settembre 2016 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che nelle gare pubbliche, e