Finanza pubblica: notificata la mancata conversione del “Decreto Salva Regioni”

Finanza pubblica: notificata la mancata conversione del “Decreto Salva Regioni”

Con un Comunicato pubblicato sulla G.U. n. 10 del 14 gennaio 2016, il Ministero della Giustizia ha notificato la mancata conversione del Dl. 23 novembre 2015, n. 179 (c.d. Decreto Salva Regioni).

Il Decreto, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di contabilità e di concorso all’equilibrio della finanza pubblica delle Regioni” ed entrato in vigore il 15 novembre 2015, aveva definito le modalità di contabilizzazione delle anticipazioni di liquidità concesse alle Regioni ai sensi del Dl. n. 35/13, assicurando il ripianamento dell’eccesso di spesa sanitaria attraverso la restituzione dello stesso da parte delle Aziende farmaceutiche in modo da attribuire al Ssn entrate che realizzassero l’equilibrio di finanza pubblica.

La mancata conversione non ha prodotto alcun effetto, in quanto le disposizioni in oggetto sono state introdotte nel testo della “Legge di stabilità 2016” e sono pertanto tuttora vigenti.


Related Articles

Pantouflage: si applica anche ai dipendenti della P.A. competenti ad elaborare atti endoprocedimentali

L’Autorità nazionale Anticorruzione ha chiarito, con il Parere AG 74 del 21 ottobre 2015, che le prescrizioni ed i divieti

La giornata parlamentare – 23 aprile

I lavori di Camera e Senato riprenderanno la settimana prossima Questa settimana le Assemblee di Camera e Senato e le

Modello “F24”: aggiornata la Tabella con i codici degli Enti convenzionati per i pagamenti delle Imposte comunali

Con una Nota pubblicata sul proprio sito istituzionale il 2 settembre 2015, l’Agenzia delle Entrate ha reso nota l’avvenuta pubblicazione