“Fondo salario accessorio”: dal 1° gennaio 2016 tornano le limitazioni sia per il personale che per i Dirigenti

“Fondo salario accessorio”: dal 1° gennaio 2016 tornano le limitazioni sia per il personale che per i Dirigenti

L’art. 16, comma 11, del “Ddl. Stabilità 2016” prevede che, a decorrere dal 1º gennaio 2016, l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale, di ciascuna delle Amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 165/01, non possa superare il corrispondente importo determinato per l’anno 2015 e sia comunque automaticamente ridotto in misura proporzionale alla riduzione del personale in servizio.

In sostanza, la norma introduce nuovamente le limitazioni già previste per gli anni 2011-2014 dall’art. 9, comma 2-bis, del Dl. n. 78/10, convertito con Legge n. 122/10, il quale prevedeva che il “Fondo salario accessorio” non potesse superare il corrispondente importo dell’anno 2010 e fosse automaticamente ridotto in misura proporzionale alla riduzione del personale in servizio.

E’ opportuno inoltre ricordare che la Legge n. 147/13 (“Legge di stabilità 2014”) ha aggiunto al comma 2-bis citato precise disposizioni inerenti la determinazione del “Fondo salario accessorio” per l’anno 2015, in base alle quali, “a decorrere dal 1º gennaio 2015, le risorse destinate annualmente al trattamento economico accessorio sono decurtate di un importo pari alle riduzioni operate per effetto del precedente periodo”. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con la Circolare n. 20/2015, è quindi intervenuto fornendo istruzioni applicative circa la decurtazione permanente da applicare, a partire dal 2015, ai fondi della contrattazione integrativa. E proprio all’importo del Fondo 2015 così determinato gli Enti Locali dovranno fare riferimento per la quantificazione dei fondi futuri.


Related Articles

Gestione di una Fondazione: ripiano delle perdite

Nella Delibera n. 201 del 17 novembre 2017 della Corte dei conti Piemonte, viene chiesto se è possibile applicare anche

“E-fattura”: quali sono le verifiche da fare per capire se il proprio gestionale è allineato con gli obblighi in vigore dal 1° gennaio 2019?

Il testo del quesito: “Avrei bisogno delle indicazioni tecniche da inoltrare alla software house per ‘appurare’ se il gestionale in