“Fondo di solidarietà comunale”: definizione e ripartizione delle risorse spettanti per l’anno 2018

“Fondo di solidarietà comunale”: definizione e ripartizione delle risorse spettanti per l’anno 2018

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 83 (S.O. n. 17), il Dpcm. 7 marzo 2018, rubricato “’Fondo di solidarietà comunale’. Definizione e ripartizione delle risorse spettanti per l’anno 2018”.

Le continue modifiche normative dal 2012 ad oggi e il rinvio costante a Decreti e Decisioni della Conferenza Stato-città e Autonomie locali hanno reso estremamente difficoltoso per i Comuni comprendere/verificare in dettaglio le proprie spettanze a titolo di “Fsc”, anche se la metodologia di calcolo del “Fsc” per il 2018 è rimasta sostanzialmente identica rispetto all’anno recedente.

Di seguito commentiamo il Dpcm. di riferimento, ripercorrendo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Patto di stabilità interno: possibile escludere le somme destinate alla realizzazione di un’opera pubblica?

Nella Delibera n. 54 del 25 marzo 2015 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco ha chiesto un parere in

Iva: è corretto applicare l’esenzione se le mascherine non sono prettamente destinate al contenimento dell’emergenza “Covid-19”?

Il testo del quesito: “Abbiamo ricevuto da una ditta una fattura per cessione di mascherine emessa in esenzione art. 124

Iva: possibile emettere note di credito a storno di fatture erroneamente trasmesse al “Sdi” se riferite ad operazioni già fatturate ante 2019

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 395 del 7 ottobre 2019, ha fornito indicazioni operative su