Gare telematiche: tecnicamente non c’è alcun termine minimo per presentare le offerte

Gare telematiche: tecnicamente non c’è alcun termine minimo per presentare le offerte

Nella Sentenza n. 1191 del 30 agosto 2016 del Tar Lombardia, il ricorrente contesta la lettera di invito con la quale un Comune ha indetto una procedura negoziata con modalità telematica per affidare, con il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ilSservizio di progettazione definitiva ed esecutiva per la realizzazione di una nuova Palestra.

I Giudici lombardi statuiscono che il Sistema del Dlgs. n. 50/16 per il caso particolare per cui è causa, ovvero per le gare telematiche, non prevedrebbe alcun termine minimo per presentare le offerte. Ciò si ricava dal testo della legge, osservando che l’art. 79, nel fissare appunto i termini minimi per tutte le gare, non richiama il precedente art. 63, che prevede appunto le gare telematiche. Però risulta conforme anche a logica, dato che la ragion d’essere, per così dire, delle procedure telematiche è proprio la speditezza. Pertanto, in materia andranno applicati i principi generali: fissare il termine entro il quale, in concreto, va presentata l’offerta, rappresenta esercizio della discrezionalità dell’Amministrazione, sindacabile dal Giudice nei soli casi di illogicità manifesta.


Related Articles

“Spending review”: nessuna deroga ai vincoli assunzionali per Enti di piccola dimensione o esigenze eccezionali

Nella Delibera n. 97 del 21 maggio 2015 della Corte dei conti Umbria, un Sindaco chiede di conoscere se sia

Messa in sicurezza edifici pubblici: prorogato il termine di presentazione delle certificazioni

Con un comunicato del 13 settembre 2019, il Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari interni e Territoriali ha pubblicato sul

Albo nazionale Commissari di gara: in ragione dei ritardi nell’avvio, le quote pagate dagli iscritti per 2018 e 2019 coprono anche tutto il 2020

Coloro che hanno pagato la  tariffa di iscrizione annuale all’Albo nazionale dei Commissari di gara di cui all’art. 78 del