Ici: detrazione per l’abitazione principale spetta solo per l’immobile di effettiva dimora abituale del nucleo familiare

Ici: detrazione per l’abitazione principale spetta solo per l’immobile di effettiva dimora abituale del nucleo familiare

Nell’Ordinanza n. 15444 del 20 giugno 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda un nucleo familiare composto solo dai 2 coniugi, poiché i figli sono residenti altrove. Il marito, contribuente ricorrente, aveva una residenza in un Comune differente rispetto alla moglie. Quindi, in base a quanto sopra, la Suprema Corte afferma che, in materia di Ici, la detrazione per l’abitazione principale spetta solo per l’immobile di effettiva dimora abituale del nucleo familiare a prescindere dalla residenza anagrafica dei coniugi. Perciò, ai fini della spettanza della detrazione e dell’applicazione dell’aliquota ridotta prevista per le abitazioni principali dall’art. 8 del Dlgs. n. 504/92, un’unità immobiliare può essere riconosciuta abitazione principale solo se costituisca la dimora abituale non solo del ricorrente, ma anche dei suoi familiari.


Related Articles

Unioni di Comuni: no alla maggiorazione dei compensi se le funzioni dell’Organo di revisione sono svolte in forma associata

Nella Delibera n. 50 del 30 maggio 2016 della Corte dei conti Emilia Romagna, viene chiesto, alla luce del vigente

Procedure di reclutamento del personale delle Società a partecipazione pubblica: giurisdizione del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 12143 del 22 ottobre 2019 del Tar Lazio, la questione controversa riguarda la procedura selettiva bandita da

Fabbisogno Settore statale: a febbraio 2016 supera di quasi 3 miliardi quello 2015

Circa 9,9 miliardi di Euro contro i 7,1 del mese corrispondente del 2015: è la misura del fabbisogno del Settore