Ici: detrazione per l’abitazione principale spetta solo per l’immobile di effettiva dimora abituale del nucleo familiare

Ici: detrazione per l’abitazione principale spetta solo per l’immobile di effettiva dimora abituale del nucleo familiare

Nell’Ordinanza n. 15444 del 20 giugno 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda un nucleo familiare composto solo dai 2 coniugi, poiché i figli sono residenti altrove. Il marito, contribuente ricorrente, aveva una residenza in un Comune differente rispetto alla moglie. Quindi, in base a quanto sopra, la Suprema Corte afferma che, in materia di Ici, la detrazione per l’abitazione principale spetta solo per l’immobile di effettiva dimora abituale del nucleo familiare a prescindere dalla residenza anagrafica dei coniugi. Perciò, ai fini della spettanza della detrazione e dell’applicazione dell’aliquota ridotta prevista per le abitazioni principali dall’art. 8 del Dlgs. n. 504/92, un’unità immobiliare può essere riconosciuta abitazione principale solo se costituisca la dimora abituale non solo del ricorrente, ma anche dei suoi familiari.


Related Articles

Tarsu: il Comune può prevedere una tariffa specifica per le abitazioni civili in cui si svolge anche un’attività professionale

Nell’Ordinanza n. 21234 del 13 settembre 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda il caso delle abitazioni civili

Servizi Demografici: i Comuni devono trasmettere entro il 10 aprile 2021 i dati richiesti dalla Commissione Ue ai fini “Brexit”

Con la Circolare n. 11 del 15 marzo 2021, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale per i Servizi Demografici, ha fornito Istruzioni

Ente Parco: risponde di danno erariale il Funzionario che conferisca incarico ad Avvocato del libero Foro senza ragioni speciali

Nella Sentenza n. 111 del 5 ottobre 2017 della Corte dei conti Abruzzo, la questione controversa in esame riguarda un