Ici/Imu: l’esonero per i fabbricati rurali è previsto solo se l’immobile è iscritto nella relativa Categoria catastale

Ici/Imu: l’esonero per i fabbricati rurali è previsto solo se l’immobile è iscritto nella relativa Categoria catastale

Nella Sentenza n. 24892 del 6 dicembre 2016 della Corte di Cassazione, sono stati ritenuti infondati gli avvisi di accertamento notificati ad un Consorzio Cooperativo, per Ici dal 2003 al 2006, perché l’immobile del Consorzio doveva ritenersi esente da Ici in quanto prevalentemente utilizzato per l’attività di raccolta, trasformazione ed alienazione di prodotti agricoli ottenuti dal latte conferito dai soci agricoltori.

Quanto sopra affermato è basato sul fatto che in tema di Ici dei fabbricati rurali, per la dimostrazione della ruralità dei fabbricati, ai fini del trattamento esonerativo, è dirimente l’oggettiva classificazione catastale con attribuzione della relativa Categoria (“A/6

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Antiriciclaggio: soggetti attuatori “Pnrr” devono iscriversi a portale Infostat-Uif e garantire ricostruibilità motivazioni decisioni assunte

L’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia (Uif) ha posto di nuovo l’attenzione sulla prevenzione dei fenomeni di criminalità finanziaria connessi

Armonizzazione: il quadro della Corte dei conti alla vigilia dell’entrata in vigore della riforma della contabilità

E’ stato pubblicato sul sito istituzionale della Corte dei conti il testo relativo all’Audizione tenuta il 27 novembre 2014 da

Iva: gli acconti scontano lo stesso regime dell’operazione principale e se eccedenti possono essere stornati mediante nota di credito

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 488 del 5 ottobre 2022, ha fornito chiarimenti in merito al regime Iva