Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Il “Ddl. Concorrenza” è diventato norma di legge: il quadro delle principali novità

Lo scorso 2 agosto 2017 dall’Aula del Senato è giunto il “via libera” alla fiducia sul “Ddl. Concorrenza”.

I sì sono stati 146, i no 113. Il Provvedimento, in quarta lettura, diventa norma di legge dopo numerosi “stop and go”, ed a 2 anni e mezzo dal varo da parte del Governo, per la precisione dopo 894 giorni[1].

Il dispositivo interessa principalmente le Assicurazioni, il mercato dell’energia, i liberi professionisti, le Poste, le Banche ma anche Albergatori e Farmacie.

Il “Ddl. Concorrenza”, ora “Legge annuale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Fattura elettronica negli appalti pubblici: definite le regole tecniche da applicare dal 18 aprile 2020 secondo gli standard europei

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento 18 aprile 2020, ha definito le regole tecniche “Cius” (“Core invoice usage specification”) e

“Pnrr”: pubblicato l’Avviso “Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici” destinato ai Comuni

Come si apprende dal Portale “P.A. Digitale 2026”, è stato pubblicato il 26 aprile 2022 l’Avviso riguardante la Misura 1.4.1

Anpr: un nuovo sollecito del Ministero dell’Interno per velocizzare il processo di subentro delle Anagrafi comunali

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, con la Circolare n. 68 del 6 settembre 2021