Immobili edilizia residenziale pubblica: esenti Ici se si prova il fine assistenziale e il mancato tentativo di realizzare profitto

Immobili edilizia residenziale pubblica: esenti Ici se si prova il fine assistenziale e il mancato tentativo di realizzare profitto

Nella Sentenza n. 21222 del 13 settembre 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sull’imponibilità Ici degli immobili di edilizia residenziale pubblica. La Suprema Corte chiarisce che, in tema d’Ici, la concessione all’Iacp di aree espropriate dai Comuni per la realizzazione di programmi di edilizia residenziale pubblica ai sensi dell’art. 10 della Legge n. 167/62, come sostituito dall’art. 35 della Legge n. 865/71, attribuisce al medesimo Iacp il diritto di superficie, ovvero le facoltà ad esso riconducibili, sulle aree su cui il Concessionario costruisce gli alloggi di edilizia economica e popolare, e rende quindi quest’ultimo soggetto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Jobs Act”: adottati gli ultimi 4 Decreti attuativi

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 221 del 23 settembre 2015 (S.O. n. 53) gli ultimi 4 Decreti attuativi

Concorsi: illegittima l’esclusione del candidato assente alla prova in caso di convocazione con modalità diversa da quella prevista nel bando

Nella Sentenza n. 8231 del 22 giugno 2020 del Tar Lazio,i Giudici affermano che è illegittima l’esclusione dal concorso in

Anticorruzione: le regole del “Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza” per piccoli Comuni non sono estese alle Unioni

L’Autorità nazionale Anticorruzione, con la Delibera n. 881/2019, ha dichiarato il divieto di estensione alle Unioni di Comuni delle norme