Imposta di bollo: al via il progetto “@e.bollo” per il pagamento online delle marche sulle richieste telematiche alla P.A.

Imposta di bollo: al via il progetto “@e.bollo” per il pagamento online delle marche sulle richieste telematiche alla P.A.

Dopo le fatture, anche le marche da bollo si avviano verso la “dematerializzazione”. L’Agenzia delle Entrate ha annunciato, con Comunicato e Provvedimento datati 19 settembre 2014, che tra pochi mesi le marche da bollo relative alle richieste trasmesse in via telematica alla Pubblica Amministrazione e sui relativi atti potranno essere pagate online per mezzo di carte di credito, di debito o prepagate.

A prevederlo è il progetto “@e.bollo”, messo a punto dall’Agenzia delle Entrate e dal Dipartimento della Funzione pubblica con l’obiettivo di semplificare gli adempimenti dei contribuenti.

Il pagamento online della marca da bollo – si apprende dalla Nota diffusa dall’Agenzia – sarà in una prima fase possibile esclusivamente sui siti internet delle Amministrazioni che offriranno servizi interattivi di dialogo con gli utenti per la richiesta e il rilascio dei documenti elettronici. Il progetto prevede, in una seconda fase, anche l’attivazione di procedure di pagamento della marca da bollo digitale per le richieste e per i relativi atti scambiati tra cittadini e Pubbliche Amministrazioni via posta elettronica”.

L’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid) pubblicheranno, nel corso dei prossimi mesi, l’elenco delle Amministrazioni che progressivamente attiveranno i servizi e quello degli intermediari che forniranno il servizio di pagamento e di emissione della marca da bollo digitale. Anche per i contribuenti saranno inoltre presto diffusi dei materiali informativi elaborati dalle Entrate.


Tags assigned to this article:
@e.bollobollo

Related Articles

Credito d’imposta sui canoni di locazione: definiti i criteri per beneficiare dell’agevolazione ed il codice-tributo per la compensazione

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 14/E del 6 giugno 2020, ha fornito chiarimenti in ordine all’utilizzo, da tale

Dichiarazioni fiscali: la campagna dichiarativa 2014 si chiude con un totale di 37 milioni di Modelli acquisiti tramite i sistemi Sogei

Un totale di 37 milioni di Modelli pervenuti online, di cui 2,2 milioni giunti “in extremis” il 30 settembre: è

“730-4”: apportate alcune modifiche alle Istruzioni del Modello per trasmissione dei dati

Con Provvedimento n. 42519 del 21 marzo 2016, pubblicato il 21 marzo 2016, l’Agenzia delle Entrate ha reso note alcune