Imu: i Comuni possono modificare l’aliquota sui terreni agricoli per l’anno 2015?

Imu: i Comuni possono modificare l’aliquota sui terreni agricoli per l’anno 2015?

Il testo del quesito:

Con riferimento all’Imu per i terreni agricoli si chiede se, per l’anno 2015, i Comuni hanno facoltà di modificare l’aliquota o devono applicare quella base del 7,6 per mille?

La risposta dei ns. esperti.

Ai sensi dell’art. 13, comma 6, del Dl. n. 201/11, “l’aliquota di base dell’Imposta è pari allo 0,76%. I Comuni con Deliberazione del Consiglio comunale, adottata ai sensi dell’art. 52, del Dlgs. n. 446/97, possono modificare, in aumento o in diminuzione, l’aliquota di base sino a 0,3 punti percentuali”.

Considerato che nell’ordinamento positivo non si ravvisano limitazioni alla

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Trasparenza, pubblicazione ed accesso: il nuovo “Freedom of information act”

Il “Freedom of information act” (“Foia”) è finalmente realtà. La tanta auspicata trasparenza integrale di atti e documenti detenuti dalle

Imu: pubblicato il Decreto sull’esenzione dei terreni agricoli montani

E’ stato pubblicato in data 1˚ dicembre 2014 sul sito web istituzionale del Mef – Dipartimento delle Finanze, il Decreto

Iva su appalto di lavori: nei rapporti tra Società costituita a seguito di Ati e consociate vale il mandato senza rappresentanza

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 188/E del 12 giugno 2019, ha fornito chiarimenti in ordine all’applicabilità della disciplina