Incentivi per funzioni tecniche: la sussistenza di una procedura di selezione comparativa è condizione necessaria ma non sufficiente

Incentivi per funzioni tecniche: la sussistenza di una procedura di selezione comparativa è condizione necessaria ma non sufficiente

Nella Delibera n. 136 del 21 dicembre 2018 della Corte dei conti Liguria, un Comune chiede un parere in merito all’erogabilità degli incentivi previsti dall’art. 113 del Dlgs. n. 50/2016, in caso di contratti di importo inferiore ai 40.000 Euro contemplati dall’art. 36, comma 2,lett. a), del medesimo Decreto.

In particolare, l’Ente formula i seguenti quesiti:

1) se il Regolamento comunale sugli incentivi tecnici possa prevedere il riconoscimento degli incentivi ai dipendenti anche in relazione ad “affidamenti inferiori ai 40.000 Euro in caso di procedura con richiesta di preventivi ad operatori di Settore”;

2) se, sotto la soglia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Novità editoriale – “L’Iva applicata agli Enti Locali”

DISPONIBILE IL NUOVO LIBRO EDITO DA CENTRO STUDI ENTI LOCALI  L’IVA APPLICATA AGLI ENTI LOCALI  Principi generali ed applicazioni pratiche sull’Imposta

Fondi Fesr: diramato il bando Interreg Italia-Grecia con budget di oltre 53 milioni di Euro

Titolo bando:Interreg Italia-Grecia, prima call Tipo fondo: Fesr Beneficiari: autorità pubbliche nazionali, regionali e locali, altri soggetti pubblici, realtà private

Appalto servizi: illegittima la previsione nel bando di rimborsi forfettari alle Associazioni di volontariato per servizi di emergenza 118

Nella Sentenza n. 48 dell’11gennaio 2019 del Tar Bari, i Giudici affermano che è illegittima la lex specialisdella gara, riservata

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.