Incentivi per funzioni tecniche: non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti pubblici

Incentivi per funzioni tecniche: non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti pubblici

Nella Delibera n. 199 del 21 giugno 2018 della Corte dei conti Veneto, un Comune ha chiesto un parere in materia di incentivi per funzioni tecniche di cui all’art. 113 del Dlgs. n. 50/16. In particolare, viene chiesto se alla luce delle innovazioni normative introdotte dalla Legge n. 205/17 (“Legge di bilancio 2018”) si possa ritenere che gli incentivi in parola debbano essere ricondotti al tetto del “Fondo del salario accessorio” determinato ai sensi del Dlgs. n. 75/17.

La Sezione rileva che gli incentivi disciplinati dall’art. 113 del Dlgs. n. 50/16, nel testo modificato dall’art. 1, comma 526, della Legge n. 205/17, erogati su risorse finanziarie individuate ex lege facenti capo agli stessi capitoli sui quali gravano gli oneri per i singoli lavori, servizi e forniture, non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti degli Enti Pubblici dall’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/17.


Related Articles

Operazioni intracomunitarie: nuove modalità di inclusione alla banca-dati Vies

Il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento Prot. n. 159941 del 15 dicembre 2014, ha definito le modalità di

Spese sostenute dai Gruppi consiliari per lavoro interinale: modalità di contabilizzazione

  La Delibera n. 19 del 13 febbraio 2015 della Corte dei conti Abruzzo riguarda le corrette modalità di contabilizzazione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.