Incentivi per funzioni tecniche: non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti pubblici

Incentivi per funzioni tecniche: non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti pubblici

Nella Delibera n. 199 del 21 giugno 2018 della Corte dei conti Veneto, un Comune ha chiesto un parere in materia di incentivi per funzioni tecniche di cui all’art. 113 del Dlgs. n. 50/16. In particolare, viene chiesto se alla luce delle innovazioni normative introdotte dalla Legge n. 205/17 (“Legge di bilancio 2018”) si possa ritenere che gli incentivi in parola debbano essere ricondotti al tetto del “Fondo del salario accessorio” determinato ai sensi del Dlgs. n. 75/17.

La Sezione rileva che gli incentivi disciplinati dall’art. 113 del Dlgs. n. 50/16, nel testo modificato dall’art. 1, comma 526, della Legge n. 205/17, erogati su risorse finanziarie individuate ex lege facenti capo agli stessi capitoli sui quali gravano gli oneri per i singoli lavori, servizi e forniture, non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti degli Enti Pubblici dall’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/17.


Related Articles

Verifica anomalia dell’offerta: serve ad accertare l’attendibilità e l’affidabilità dell’offerta e non ha carattere sanzionatorio

Nella Sentenza n. 2106 del 6 ottobre 2015 del Tar Lombardia, i Giudici statuiscono che il procedimento di verifica dell’anomalia

Unione di Comuni: limiti di spesa del personale

Nella Delibera n. 123 del 5 aprile 2019 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sulla disciplina relativa

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.