Incentivi per funzioni tecniche: ammissibili anche in caso di procedura compartiva ex art. 36, comma 2, lett. b), del “Codice”

Incentivi per funzioni tecniche: ammissibili anche in caso di procedura compartiva ex art. 36, comma 2, lett. b), del “Codice”

Nella Delibera n. 33 del 3 maggio 2020 della Corte dei conti Emilia Romagna, viene chiesto se l’affidamento di lavori, servizi e forniture effettuato in applicazione dell’art. 36, comma 2, lett. b), del Dlgs. n. 50/2016, come modificato dalla Legge n. 55/2019, previa valutazione di tre o più preventivi, nel caso di lavori, e per i servizi e le forniture, di almeno 5 operatori economici, individuati sulla base di indagini di mercato, nel rispetto del principio di rotazione, configuri “una procedura comparativa” idonea a dar luogo alla erogazione degli incentivi previsti dall’art. 1131 del Dlgs. n. 50/2016. La

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Soccorso istruttorio”: possibile attivazione anche in caso di mancata sottoscrizione dell’offerta tecnica

Nella Delibera n. 309 del 13 aprile 2021 dell’Anac, la questione controversa riguarda una procedura aperta per l’affidamento dei servizi

Società partecipate: i chiarimenti della Corte Marche sulla determinazione dei compensi agli Amministratori

Nella Delibera n. 137 del 28 maggio 2015, della Corte di conti Marche, la Sezione è chiamata a pronunciarsi sulla

Incarichi dirigenziali: computabilità nel tetto di spesa stabilito dall’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10

Nella Delibera n. 14 del 3 maggio 2016 della Corte dei conti, Sezione Autonomie, il quesito attiene alla computabilità degli

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.