Indennità Sindaci Comuni fino a 3.000 abitanti: in corso di adozione il Decreto che ratifica l’aumento autorizzato dalla Conferenza Stato-Città

Indennità Sindaci Comuni fino a 3.000 abitanti: in corso di adozione il Decreto che ratifica l’aumento autorizzato dalla Conferenza Stato-Città

Con il Comunicato n. 2 del 1° luglio 2020, il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale, ha reso noto che è in corso di adozione il Provvedimento che dispone l’incremento dell’indennità di funzione dei Sindaci dei Comuni fino a 3.000 abitanti delle Regioni a Statuto ordinario, che ha incassato il via libera della Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali, nel corso della seduta del 23 giugno 2020.

Gli aumenti, decorrenti dal 1° gennaio 2020, comportano un adeguamento fino all’85% della stessa indennità stabilita per i Sindaci dei Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti.

Come precisato nella Nota del Viminale, i nuovi importi dell’indennità mensile saranno ora equiparati, sia per i Sindaci dei Comuni fino a 1.000 abitanti che da 1.001 fino a 3.000, in misura pari a 1.659,38 Euro lordi.

Il Dm. Interministeriale, in corso di adozione, modificherà il previgente Dm. n. 119, emanato il 3 aprile 2000 dal Ministero dell’Interno, di concerto con il Ministro del Tesoro, del Bilancio e della Programmazione economica (“Regolamento recante norme per la determinazione della misura dell’indennità di funzione e dei gettoni di presenza per gli Amministratori locali, a norma dell’art. 23 della Legge 3 agosto 1999, n. 265”).


Related Articles

Indennità degli Amministratori: fino all’emanazione di un apposito Decreto il riferimento normativo resta la Legge n. 266/05

Nella Delibera n. 206 del 20 novembre 2014 della Corte dei conti Emilia Romagna, pubblicata oggi sul sito istituzionale, un

“Covid-19”: misure urgenti di solidarietà alimentare – gestione contabile e profili fiscali

Con l’Ordinanza 29 marzo 2020, n. 858, il Capo del Dipartimento della Protezione civile ha disposto il pagamento di Euro

Imposta di registro: il regime cui assoggettare l’assegnazione di un’Azienda ai soci o la cessione, comprendente o meno anche immobili

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 142 del 28 dicembre 2018, ha fornito chiarimenti in ordine

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.