Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Con l’Ordinanza n. 88 del 16 gennaio 2015, il Consiglio di Stato si è espresso in materia di indicazione degli oneri della sicurezza negli appalti pubblici.

Nella fattispecie in esame il Giudice di primo grado aveva respinto il ricorso proposto da una Società, esclusa da una gara avente ad oggetto la progettazione e l’esecuzione dei lavori per una infrastruttura viaria a causa della mancata indicazione, nella propria offerta economica, degli oneri della sicurezza interni o aziendali. Secondo il Giudice di primo grado, infatti, l’obbligo di indicare gli oneri relativi alla sicurezza è desumibile dal disposto dell’art. 87, comma 4, del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
onerisicurezza

Related Articles

Sicurezza edifici pubblici: assegnati ai Comuni contributi per 400 milioni di Euro per il 2020

Il Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’Interno ha assegnato, con il Decreto 30 dicembre 2019, lo

Privacy: faq del Garante sul Responsabile della protezione dei dati in ambito pubblico

Il Garante Privacy ha pubblicato sul sito dell’Autorità (www.gpdp.it) le nuove faq relative alla figura del Responsabile della protezione dei

Elezioni amministrative 26 maggio 2019: le Istruzioni dell’Interno per le operazioni degli Uffici elettorali di Sezione

Il Ministero dell’Interno-Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, Direzione centrale dei Servizi elettorali, ha messo a disposizione il 2