Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Con l’Ordinanza n. 88 del 16 gennaio 2015, il Consiglio di Stato si è espresso in materia di indicazione degli oneri della sicurezza negli appalti pubblici.

Nella fattispecie in esame il Giudice di primo grado aveva respinto il ricorso proposto da una Società, esclusa da una gara avente ad oggetto la progettazione e l’esecuzione dei lavori per una infrastruttura viaria a causa della mancata indicazione, nella propria offerta economica, degli oneri della sicurezza interni o aziendali. Secondo il Giudice di primo grado, infatti, l’obbligo di indicare gli oneri relativi alla sicurezza è desumibile dal disposto dell’art. 87, comma 4, del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
onerisicurezza

Related Articles

“Rigenerazione urbana”: firmato il nuovo Protocollo di Intesa da Anci e Confcommercio

La collaborazione tra Anci e Confcommercio, avviata nel 2015, è stata rinnovata attraverso la firma del Protocollo di Intesa del

Subappalto: limiti quantitativi

Nella Sentenza C-402/18 del 27 novembre 2019 della Corte di giustizia dell’Unione europea, i Giudici hanno ribadito la non conformità

Società a partecipazioni pubbliche: le problematiche irrisolte sui compensi degli Amministratori

In sede approvazione della “Legge di bilancio 2021”, l’On. Sani aveva proposto un emendamento, come verrà precisato in seguito, che