Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Con l’Ordinanza n. 88 del 16 gennaio 2015, il Consiglio di Stato si è espresso in materia di indicazione degli oneri della sicurezza negli appalti pubblici.

Nella fattispecie in esame il Giudice di primo grado aveva respinto il ricorso proposto da una Società, esclusa da una gara avente ad oggetto la progettazione e l’esecuzione dei lavori per una infrastruttura viaria a causa della mancata indicazione, nella propria offerta economica, degli oneri della sicurezza interni o aziendali. Secondo il Giudice di primo grado, infatti, l’obbligo di indicare gli oneri relativi alla sicurezza è desumibile dal disposto dell’art. 87, comma 4, del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
onerisicurezza

Related Articles

Documenti amministrativi informatici: come attestare la conformità agli originali delle copie stampate?

Il testo del quesito: “L’Agenzia rilascia, su richiesta dei vettori di Tpl, numerose autorizzazioni, in bollo o senza (all’impiego in

Affidamenti diretti a “Società in house”: in G.U. le “Linee-guida” dell’Anac relative all’istituzione dell’Elenco

Con Determinazione n. 235 del 15 febbraio 2017, l’Anac ha approvato le “Linee guida n. 7, di attuazione del Dlgs.

Tarsu: se non viene comunicato lo smaltimento in proprio deve essere pagata senza sconti sui rifiuti speciali assimilati

Nella Sentenza n. 21581 del 26 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, un Comune aveva notificato ad una Società tessile