Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Indicazione degli oneri della sicurezza: necessaria anche per i lavori pubblici e qualora non richiesta dal bando di gara?

Con l’Ordinanza n. 88 del 16 gennaio 2015, il Consiglio di Stato si è espresso in materia di indicazione degli oneri della sicurezza negli appalti pubblici.

Nella fattispecie in esame il Giudice di primo grado aveva respinto il ricorso proposto da una Società, esclusa da una gara avente ad oggetto la progettazione e l’esecuzione dei lavori per una infrastruttura viaria a causa della mancata indicazione, nella propria offerta economica, degli oneri della sicurezza interni o aziendali. Secondo il Giudice di primo grado, infatti, l’obbligo di indicare gli oneri relativi alla sicurezza è desumibile dal disposto dell’art. 87, comma 4, del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
onerisicurezza

Related Articles

Debiti delle P.A. sopra i 5.000 Euro: la sospensione delle notifiche fino a fine maggio obbliga al pagamento dei soli debiti scaduti all’8 marzo 2020

In questo lavoro ci poniamo l’obiettivo di capire come le disposizioni emergenziali introdotte dal Dl. n. 18/2020 (cd. “Cura-Italia”), nello

Appalti di servizi: Se le figure di Rup e Direttore coincidono, la quota del 40% a titolo di incentivi spettante al Direttore, viene erogata ugualmente ?

Testo del quesito: “A seguito dell’approvazione di un regolamento post aggiudicazione di una gara, durante le verifiche al fine di

“Ddl. Stabilità 2018”: le principali misure per la P.A.

Il Consiglio dei Ministri, con il Comunicato-stampa n. 51 del 16 ottobre 2017, ha dato notizia dell’approvazione del Disegno di