Inesistenza della notificazione dell’appello: la Sentenza impugnata deve essere cassata senza rinvio

Inesistenza della notificazione dell’appello: la Sentenza impugnata deve essere cassata senza rinvio

Nella Sentenza n. 20672 del 14 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici si esprimono su un caso in cui la notifica dell’atto d’appello non è stata eseguita presso la residenza del contribuente ed è stata ricevuta da persona sconosciuta. In questo caso, attesa l’assoluta assenza d’indicazioni e l’indecifrabilità della sottoscrizione, la mancata conoscenza del processo si presume e spetta quindi alla controparte dimostrare che il contribuente abbia avuto notizia del processo aliunde.

In mancanza di prova contraria dunque, l’impugnata Sentenza deve esser cassata senza rinvio e questo perché, a cagione dell’inammissibilità dell’appello, il processo è rimasto definito con la Sentenza di primo grado.


Related Articles

Tarsu/Tari: la motivazione dell’avviso di accertamento

Nell’Ordinanza n. 13334 del 1° luglio 2020 della Corte di Cassazione, l’obbligo motivazionale dell’accertamento deve ritenersi adempiuto tutte le volte

Fatture elettroniche: chi, all’interno di una Pubblica Amministrazione, deve firmarle e che valore giuridico hanno quelle firme?

Il testo del quesito: “Chi deve firmare una Fattura ‘B2B’ o una ‘FEPA‘ nella Pubblica Amministrazione? Mi potrebbe dare cortesemente

Imu: tassazione delle aree fabbricabili

Nella Sentenza n. 2491 del 12 giugno 2019 della Ctr Lombardia, ai fini Imu, le Delibere comunali di determinazione periodica