Inps – “Gestione dipendenti pubblici”: accesso consentito anche agli intermediari abilitati

Inps – “Gestione dipendenti pubblici”: accesso consentito anche agli intermediari abilitati

L’Inps, con il Messaggio n. 3357 del 17 settembre 2019, estende la possibilità di chiedere le abilitazioni ai servizi indicati sul Modello “Ra012” anche a soggetti aventi qualità di Intermediari abilitati ai sensi della Legge n. 12/1979 (in precedenza rilasciate al legale rappresentante dell’Ente o a dipendente dell’Amministrazione stessa delegato, si veda Circolare Inps n. 71/2016). In particolare, trattasi di Consulenti del lavoro, Commercialisti ed esperti contabili e Avvocati, quindi non necessariamente a soggetti iscritti alla “Gestione dipendenti pubblici” (“Gdp”).

Il Modello “Ra012” (Allegato n. 1), debitamente compilato, sottoscritto e corredato dai documenti di riconoscimento dei firmatari, dovrà essere scansionato ed inviato all’indirizzo Pec della Direzione provinciale/Filiale metropolitana competente per Ente dichiarante indicato nella Denuncia “Uniemens Lista PosPA”.

Il Modello è comunque reperibile sul sito www.inps.it, digitando nel motore di ricerca: “Ra012”.

L’operatore presso la sede territorialmente competente, ricevuta la richiesta di abilitazione ai servizi da parte del legale rappresentante dell’Ente o facente funzioni per un Intermediario abilitato, dovrà verificare, sul Portale intranet al seguente percorso, se gli Intermediari di cui alla Legge n. 12/1979 siano stati precedentemente censiti: “’Processi’ > ‘Soggetto Contribuente’ > ‘Anagrafica Aziendale’ > ‘Gestione Deleghe’ > ‘Archivio Censimento Intermediari Certificati’ > ‘Tipologia utente (Consulente del Lavoro, Commercialista, Avvocato)’”.


Related Articles

“Data Center”: scatta la dismissione per le P.A. che non hanno partecipato al censimento Agid del Patrimonio Ict

Sono destinati alla dismissione i “Data Center” per i quali siano state rilevate gravi carenze strutturali e/o organizzative e quelli

Indennità di funzione agli Amministratori locali

Nella Delibera n. 43 del 3 settembre 2020 della Corte dei conti Basilicata, un Sindaco ha chiesto un parere in

Pubblica Amministrazione: il dipendente ha diritto al risarcimento in caso di abuso di contratti a termine

Nella Sentenza n. 21937 del 28 ottobre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che,nel regime del

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.