Inps “Gestione Dipendenti Pubblici”: attiva la procedura per inviare le Note di rettifica

Inps “Gestione Dipendenti Pubblici”: attiva la procedura per inviare le Note di rettifica

 

Con il Messaggio n. 4025 pubblicato il 17 ottobre 2017 sul proprio sito istituzionale, l’Inps ha fornito delle indicazioni in materia di invio delle Note di rettifica.

Nello specifico è stato reso noto che, a partire dal mese di ottobre 2017, è attiva la procedura per la comunicazione delle somme dovute all’Istituto a seguito dell’elaborazione degli elementi “E0” del flusso “Uniemens-ListaPosPA”, relative al differenziale tra l’importo dei contributi dichiarati e quello dei contributi calcolati sulla base delle aliquote contributive vigenti per le gestioni oggetto di denuncia.

Nella Nota di rettifica deve essere evidenziato l’importo complessivo che fa riferimento ai singoli debiti calcolati sulle diverse gestioni.

Il dettaglio analitico dei singoli contributi ricalcolati può essere consultato tramite il seguente percorso: “Visualizzazioni Dma – >Interrogazioni -> Ricerca ‘Note di rettifica’”.

Entro i termini indicati nella Nota di rettifica si dovrà provvedere ad effettuare il pagamento di quanto richiesto, ovvero, qualora le discordanze rilevate derivassero da erronea denuncia, ad effettuare le relative correzioni trasmettendo gli elementi “V1” in sostituzione, secondo le consuete modalità.

Al fine di consentire il versamento delle somme dovute all’Istituto per la fattispecie in oggetto, è stata istituita la specifica causale “Px69” (alla “x” deve essere sostituito il codice identificativo della “Gestione Dipendenti Pubblici” a cui il versamento si riferisce.


Related Articles

Cassa DD.PP.: nuova Circolare con le condizioni di accesso al credito per gli Organismi di diritto pubblico con natura giuridica privatistica

Con la Circolare n. 1296 del 27 settembre 2019, la Cassa DD.PP. ha reso note le proprie condizioni generali per

Il Messo notificatore: prescrizioni normative e riflessi operativi per efficientare la riscossione delle entrate

Premessa La Legge n. 296/2006 (“Finanziaria 2007”) ha, come sappiamo, introdotto la cd. “miniriforma dei Tributi locali”, andando ad aggiungere

Incarichi di studio e consulenza delle Province: dalla Corte dei conti due orientamenti opposti

Corte dei conti Lombardia, Delibera n. 137 del 30 marzo 2015 Nella fattispecie in esame è stato richiesto un parere