Interpelli fiscali: dal 1° settembre 2018 l’Agenzia delle Entrate rende pubbliche tutte le risposte

Interpelli fiscali: dal 1° settembre 2018 l’Agenzia delle Entrate rende pubbliche tutte le risposte

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento 7 agosto 2018 seguito dal relativo Comunicato-stampa, ha previsto che gli Interpelli ricevuti dalle strutture centrali dell’Agenzia siano pubblicati sul sito delle Entrate per rendere nota l’interpretazione del Fisco sulle varie questioni poste dai contribuenti, con l’obiettivo di consentire al cittadino la più ampia conoscenza di tutte le soluzioni interpretative adottate dall’Agenzia.

La pubblicazione sul sito dell’Agenzia riguarda le risposte fornite a partire dal 1° settembre 2018.

Le novità introdotte dal Provvedimento riguardano tutti i tipi di Interpello previsti dallo “Statuto del contribuente” (ordinario, probatorio, antiabuso e disapplicativo), gli Interpelli relativi ai nuovi investimenti e le Consulenze giuridiche rese nei confronti delle Associazioni di categoria e di altri Enti.

Il Provvedimento ribadisce che, nel caso in cui le risposte alle istanze di Interpello e di Consulenza giuridica contengano chiarimenti interpretativi del tutto nuovi, modifichino l’orientamento adottato in precedenti documenti di prassi o garantiscano maggiore uniformità di comportamento, la pubblicazione avviene sotto forma di Circolare o di Risoluzione.

Le risposte agli Interpelli e i documenti di sintesi sono pubblicati in forma anonima in una Sezione dedicata del sito dell’Agenzia, mentre le Circolari e le Risoluzioni continueranno a essere pubblicate, oltre che sul sito delle Entrate, nella “Banca-dati del Servizio di documentazione economica e finanziaria”.

Le strutture centrali garantiscono la pubblicità dei soli principi di diritto espressi nella risposta. Viene omesso qualsiasi riferimento al caso concreto nel caso in cui questo tipo di riferimento possa portare un concreto pregiudizio ad un interesse pubblico o privato, prevalente o comunque relativo al mercato, alla concorrenza, alla proprietà intellettuale, al diritto d’autore, al segreto commerciale e al diritto di protezione dei dati personali.


Related Articles

Debiti P.A.: illegittima la compensazione se il credito vantato dall’Ente nei confronti è stato contestato

Nella Sentenza n. 2572 del 27 ottobre 2014 del Tar Lombardia un Comune ha determinato di restituire a due soggetti

Presidente di gara: non è incompatibile con il ruolo di componente del gruppo di progettazione dei lavori messi in gara

Nella Sentenza n. 122 del 6 marzo 2018 del Tar Molise, la questione controversa riguarda l’incompatibilità tra il ruolo di

“Telefisco 2020”: i chiarimenti del Mef in materia di Tributi locali, alla luce delle nuove disposizioni introdotte dalla “Legge di bilancio 2020”

Sono state pubblicate sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento Finanze le risposte fornite dal Mef-Dipartimento Finanze in occasione di “Telefisco

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.