Interventi pubblici forestali: possono dar luogo alla corresponsione di incentivi alla progettazione

Interventi pubblici forestali: possono dar luogo alla corresponsione di incentivi alla progettazione

Nella Delibera n. 239 del 12 novembre 2014 della Corte dei conti Toscana, la richiesta di parere è se gli interventi pubblici forestali di cui all’art. 10 della Lr. n. 39/00 possano farsi rientrare fra le opere di presidio e difesa ambientale e di ingegneria naturalistica ai sensi dell’art. 3, comma 8, del Dlgs. n. 163/06, e possano quindi dar luogo legittimamente alla corresponsione degli incentivi previsti dal medesimo Decreto legislativo al personale dipendente interno incaricato della progettazione di tali lavori. La Sezione afferma che rientra nell’autonomia decisionale dell’Ente richiedente identificare le attività di cui alla Legge forestale regionale che, attuandosi previa progettazione confluente nella realizzazione di un’opera, e realizzando in concreto le finalità di presidio e difesa ambientale e di ingegneria naturalistica, legittimano il riconoscimento dell’incentivo alla progettazione previsto dall’art. 92 del “Codice dei contratti”.


Tags assigned to this article:
Corte dei contidifesa ambientaleincentiviopere

Related Articles

Notificazione cartella di pagamento: in caso di regolarità dichiarativa, è legittima anche in assenza di informazione preventiva

Nell’Ordinanza n. 375 del 9 gennaio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che la notifica della

Pagamento degli oneri previdenziali, assistenziali e assicurativi dovuti per l’attività libero professionale svolta dal Sindaco

Nella Delibera n. 154 del 24 ottobre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Sindaco ha chiesto un parere

Manifesti Unione Atei su obiezione di coscienza: diniego concessione spazi affissione

Nella Sentenza n. 2327 del 9 aprile 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che è legittimo il diniego