Interventi pubblici forestali: possono dar luogo alla corresponsione di incentivi alla progettazione

Interventi pubblici forestali: possono dar luogo alla corresponsione di incentivi alla progettazione

Nella Delibera n. 239 del 12 novembre 2014 della Corte dei conti Toscana, la richiesta di parere è se gli interventi pubblici forestali di cui all’art. 10 della Lr. n. 39/00 possano farsi rientrare fra le opere di presidio e difesa ambientale e di ingegneria naturalistica ai sensi dell’art. 3, comma 8, del Dlgs. n. 163/06, e possano quindi dar luogo legittimamente alla corresponsione degli incentivi previsti dal medesimo Decreto legislativo al personale dipendente interno incaricato della progettazione di tali lavori. La Sezione afferma che rientra nell’autonomia decisionale dell’Ente richiedente identificare le attività di cui alla Legge forestale regionale che, attuandosi previa progettazione confluente nella realizzazione di un’opera, e realizzando in concreto le finalità di presidio e difesa ambientale e di ingegneria naturalistica, legittimano il riconoscimento dell’incentivo alla progettazione previsto dall’art. 92 del “Codice dei contratti”.


Tags assigned to this article:
Corte dei contidifesa ambientaleincentiviopere

Related Articles

“Fondo di rotazione per assicurare la stabilità finanziaria degli Enti Locali”: restituzione delle anticipazioni oltre il termine prefissato

Sul tema del “Fondo di rotazione per assicurare la stabilità finanziaria degli Enti Locali”, previsto dall’art. 243-ter del Tuel, la

Ici: omessa presentazione della Dichiarazione e pagamento di sanzioni e interessi

Nella Sentenza n. 18230 del 16 settembre 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di Ici,

Responsabilità amministrativa: condanna di un Sindaco per aver costituito una Società “in house” che non è mai stata operativa dal 2010

Corte dei conti, Sezione Terza Giurisdizionale Centrale d’Appello, Sentenza n. 178 del 23 ottobre 2020 Oggetto Condanna di un Sindaco