Iscrizione alla Cciaa: l’oggetto deve coincidere con quello dell’appalto

Iscrizione alla Cciaa: l’oggetto deve coincidere con quello dell’appalto

Nella Sentenza n. 1874 del 14 aprile 2015 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici affermano che, considerato che il bando va letto ed interpretato alla stregua dei principi vigenti in materia di contrattualistica pubblica e che il requisito dell’iscrizione alla Camera di Commercio risponde all’esigenza di verificare la capacità tecnica dei contraenti, non v’è dubbio come l’oggetto dell’iscrizione stessa debba essere congruente con quello dell’appalto.

Sentenza n. 1874 del 14 aprile 2015 – Consiglio di Stato


Related Articles

Attività di vigilanza collaborativa: un Comunicato Anac illustra l’iter procedimentale

Con il Comunicato del 19 luglio 2016, il Presidente dell’Anac ha fatto il punto sull’iter procedimentale e l’elenco delle stazioni

Valutazioni della Commissione giudicatrice: sono sottratte al sindacato di legittimità

Nella Delibera n. 121 del 13 febbraio 2019 dell’Anac, una Società chiede un parere sulla procedura di gara in questione

L’obbligo per i titolari di concessioni di esternalizzare una quota pari all’ottanta per cento dei contratti

Nota a Cons. Stato, sez. V, n.5097/2020 di Adriana Caroselli Con la sentenza n.5097/2020 la Quinta sezione del Consiglio di Stato rimette