Iva: recuperabile l’Imposta su investimenti immobiliari sostenuti da Enti Pubblici anche se la destinazione iniziale non è commerciale

Iva: recuperabile l’Imposta su investimenti immobiliari sostenuti da Enti Pubblici anche se la destinazione iniziale non è commerciale

Sentenza Corte di Giustizia europea del 25 luglio 2018 – causa C140/17

 

E’ possibile da parte di Ente Pubblico recuperare in detrazione l’Iva versata per un investimento immobiliare inizialmente destinato ad una attività non commerciale, qualora successivamente venga modificata la destinazione d’uso del bene e quindi venga assunta la qualità di soggetto passivo al momento dell’operazione attiva imponibile.

E’ quanto sancito dalla Corte di Giustizia Ue, con la Sentenza in commento, in cui la domanda di pronuncia pregiudiziale verteva sull’interpretazione degli artt. 167, 168 e 184 della Direttiva 2006/112/CE del Consiglio del 28 novembre 2006, nonché del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Comunicazione dati fatture passive degli Enti Locali: guide ministeriali per la compilazione

di Calogero Di Liberto L’art. 27, comma 1, del Dl. n. 66/14 (c.d. “Decreto Irpef “), convertito in Legge in

Patto di stabilità interno: scattano le sanzioni per le violazioni relative all’anno 2014

Con 2 diversi Comunicati datati 25 e 28 settembre 2015, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha

Minoranze linguistiche: ripartite tra gli Enti Locali le risorse per garantire la presenza di personale che parli le lingue ammesse a tutela

Con Dpcm. 2 dicembre 2015, pubblicato sulla G.U. n. 28 del 4 febbraio 2016, sono state ripartite per il 2016

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.