Iva: ribadita la non imponibilità dei servizi prestati nei Porti, anche in caso di subappalto, se sussistono determinate condizioni

Iva: ribadita la non imponibilità dei servizi prestati nei Porti, anche in caso di subappalto, se sussistono determinate condizioni

L’Agenzia delle Entrate – con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 501 del 27 ottobre 2020, ha fornito chiarimenti in ordine all’applicabilità del regime di imponibilità Iva di cui all’art. 9, comma 1, n. 6), del Dpr. n. 633/1972, anche nel caso di prestazioni rese in virtù di contratti di subappalto.

Tale norma riconosce la non imponibilità Iva ai servizi prestati, tra l’altro, nei Porti, alla duplice condizione che le operazioni siano svolte nell’ambito portuale e che riflettano direttamente il funzionamento e la manutenzione degli impianti, ovvero il movimento di beni o mezzi di trasporto. Deve trattarsi, in sostanza, da

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ambito di intervento dell’Anac: nuove indicazioni sulle segnalazioni che non saranno prese in considerazione

Con una Nota pubblicata l’8 maggio 2017 sul proprio sito web istituzionale, l’Anac è tornata sul tema degli ambiti di

Compensi degli Amministratori: fino all’adozione del Decreto del Mef, resta tassativo il limite dell’80% sul costo 2013

La Struttura di Monitoraggio e Controllo delle Partecipate, presso il Mef, con l’Orientamento 20 giugno 2019, ai sensi dell’art. 15,

Imposta di soggiorno: può finanziare i servizi pubblici locali

Nella Sentenza n. 6644 del 23 novembre 2018 del Consiglio di Stato, una Società che gestisce un albergo classificato con

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.