Iva: ribadita la non imponibilità dei servizi prestati nei Porti, anche in caso di subappalto, se sussistono determinate condizioni

Iva: ribadita la non imponibilità dei servizi prestati nei Porti, anche in caso di subappalto, se sussistono determinate condizioni

L’Agenzia delle Entrate – con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 501 del 27 ottobre 2020, ha fornito chiarimenti in ordine all’applicabilità del regime di imponibilità Iva di cui all’art. 9, comma 1, n. 6), del Dpr. n. 633/1972, anche nel caso di prestazioni rese in virtù di contratti di subappalto.

Tale norma riconosce la non imponibilità Iva ai servizi prestati, tra l’altro, nei Porti, alla duplice condizione che le operazioni siano svolte nell’ambito portuale e che riflettano direttamente il funzionamento e la manutenzione degli impianti, ovvero il movimento di beni o mezzi di trasporto. Deve trattarsi, in sostanza, da

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Procedure di gara: niente esclusione se l’offerta economica appare completa in tutti i suoi elementi costitutivi

Nel Parere n. 60 del 22 aprile 2015 dell’Anac, un Comune ha presentato istanza di parere relativamente alla procedura aperta

Commercio e attività produttive: gli Enti Locali dovranno tenere conto del “rating di legalità” delle imprese per l’attribuzione di contributi

Le Pubbliche Amministrazioni, compresi gli Enti Locali, che intendano attribuire dei contributi alle imprese, dovranno prevedere delle forme di premialità

Iva e sostituzione d’imposta: il trattamento fiscale delle somme dovute a seguito di contenzioso ad un Avvocato difensore di se stesso

Testo del quesito: “Qual è la giusta applicazione dell’Iva e della ritenuta Irpef ad un Avvocato che chiede la liquidazione

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.