“La Buona Scuola”: stanziate le risorse per l’attivazione dei laboratori territoriali per l’orientamento al lavoro

“La Buona Scuola”: stanziate le risorse per l’attivazione dei laboratori territoriali per l’orientamento al lavoro

Ammontano a 45 milioni di Euro le risorse stanziate dal Miur per l’attivazione dei laboratori territoriali per l’occupabilità previsti dalla Legge n. 107/2015 (c.d. “La Buona Scuola”). Ad annunciare, con un Comunicato del 7 settembre 2015, l’avvenuta firma del relativo Decreto, attualmente in attesa di pubblicazione, è lo stesso Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

I laboratori, che saranno aperti anche in orario extra scolastico, sono destinati a diventare – nelle intenzioni del Dicastero – delle “palestre di innovazione e [degli] spazi dove mettere in campo attività di orientamento al lavoro e di alternanza, ma anche progetti contro la dispersione scolastica e per il recupero dei Neet, i giovani non inseriti in percorsi di studio né nel mondo del lavoro”.

In questi spazi i ragazzi avranno modo di acquisire competenze e conoscenze pratiche, oltre che essere educati all’autoimprenditorialità.

Questo primo finanziamento – ha detto il Ministro – dà il via ad un piano di azioni più ampio che, attraverso i fondi della ‘Buona Scuola’, le risorse del Pon per l’istruzione e quelle erogate con la ex legge 440, mette a disposizione circa 500 milioni per rafforzare le infrastrutture scolastiche, cambiare il volto dei laboratori e stimolare una didattica progettuale”.

Ogni laboratorio vedrà il coinvolgimento di una rete composta da almeno tre scuole con il coinvolgimento di almeno un Ente Locale e un altro Ente pubblico. Tra i progetti proposti la priorità sarà data a quelli ritenuti più adatti a combattere la piaga della disoccupazione giovanile anche attraverso la diffusione di competenze cruciali nel mercato odierno, come quelle digitali.

Il Ministero dell’Istruzione erogherà contributi fino a un massimo di 750.000 Euro a struttura. Complessivamente saranno attivati almeno 60 laboratori, che potranno essere cofinanziati e coprogettati da Enti pubblici e locali, imprese, università, associazioni, fondazioni, camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Il bando per l’attivazione sarà pubblicato sul sito www.istruzione.it.


Tags assigned to this article:
buona scuolaimpiegolaboratori

Related Articles

“Decreto Milleproroghe”: le principali disposizioni di interesse per gli Enti Locali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 323 del 31 dicembre 2020 il Dl. n. 183 del 31 dicembre 2020, rubricato

Corte dei conti: diffusa la Relazione sulla gestione finanziaria degli Enti Locali per l’esercizio finanziario 2014

Nella Delibera n. 8 del 22 febbraio 2016 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione ha concluso l’analisi della gestione

Europa: una svolta finanziaria epocale per limitare, uniti, i danni del “Covid-19” e ripartire

Introduzione[1] A parere di chi scrive l’incipit, ovvero tutto quello che di straordinario sta accadendo in Europa a livello finanziario,