La giurisdizione dei danni cagionati ad una Società divenuta “in house” può essere di competenza del Giudice ordinario

La giurisdizione dei danni cagionati ad una Società divenuta “in house” può essere di competenza del Giudice ordinario

Nella Sentenza n. 5848 del 24 marzo 2015, la Corte di Cassazione si esprime sulla sussistenza della giurisdizione del Giudice ordinario nel caso specifico di danni cagionati ad una Società divenuta “in house” nel corso della sua esistenza.

La Suprema Corte osserva che la verifica dei requisiti propri della Società “in house” – la cui esistenza deve essere consacrata nello statuto sociale e costituisce il presupposto per l’affermazione della giurisdizione della Corte dei conti sull’azione di responsabilità esercitata nei confronti degli organi sociali per i danni da essi cagionati al patrimonio della Società – deve esser svolta avendo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mutui Enti Locali: Anci, spunta ipotesi proroga scadenza per rinegoziazione 

  Con una Nota pubblicata sul proprio Portale istituzionale il 18 maggio 2015, l’Anci ha riferito che Cassa Depositi e

Affidamento di servizi e di acquisto di beni e forniture: impatto applicazione “Decreto P.A.” e “Decreto Irpef”

Nella Delibera n. 64 del 10 novembre 2014 della Corte dei conti Liguria, un Sindaco ha richiesto un parere inerente

“Covid-19”: i rinvii delle scadenze fiscali di interesse per i Comuni

Alla luce dei contenuti dell’art. 18 del Dl. n. 23/2020 ed anche in base ai chiarimenti forniti con la successiva