La materia delle emissioni acustiche prodotte nello svolgimento di servizi pubblici essenziali ed in particolare quello ferroviario non possono essere disciplinate dagli Enti Locali

Nella Sentenza n. 1920 del 2 settembre 2015 del Tar Lombardia, i Giudici affermano che, in tema di inquinamento acustico, l’art. 9 della Legge n. 447/95 prevede espressamente la possibilità di emanare Ordinanze contingibili ed urgenti in caso ricorrano eccezionali ed urgenti necessità di tutela della salute pubblica o dell’ambiente, ma riserva il potere di ordinanza alle Autorità rispettivamente indicate, secondo le competenze di ciascuno, individuando tuttavia il Presidente del Consiglio dei ministri nel caso di servizi pubblici essenziali, all’evidente scopo di uniformare l’azione amministrativa applicata alle enucleate peculiari fattispecie ove incidenti su servizi pubblici essenziali. Il Legislatore ha conferito

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Avvisi di irregolarità: dall’Agenzia delle Entrate le regole per gestirli tramite il canale telematico Civis, ma restano dubbi

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 72/E del 16 dicembre 2021, ha fornito chiarimenti in merito alla lavorazione delle

Interdittiva antimafia: limitazione temporale di efficacia

Nella Sentenza n. 4121 del 5 ottobre 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Terza, la questione controversa ruota attorno all’interpretazione

“Servizi Demografici”: gli adempimenti dei Comuni in vista del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

E’ stato pubblicato sulla G:U. n. 167 del 19 luglio 2016 il Dpcm. 12 maggio 2016, in materia di “Censimento