“Legge Delrio”:  per il Sottosegretario Bressa ha generato risparmi per oltre 400 milioni di Euro nel 2016

“Legge Delrio”:  per il Sottosegretario Bressa ha generato risparmi per oltre 400 milioni di Euro nel 2016

L’applicazione della Legge n. 56/2014 (c.d. “Legge Delrio”) avrebbe consentito di risparmiare oltre 400 milioni di Euro nel solo anno corrente. A tirare le somme relative alla riforma che ha ridisegnato il Sistema delle Autonomie locali è stato il Sottosegretario agli Affari Regionali, Gianclaudio Bressa.

Tali risparmi sono stati definiti permanenti e, sul piano sostanziale, “anticipatori” di quel superamento delle Province che troverà applicazione solo dalla prossima legislatura laddove la riforma costituzionale superi la prova della consultazione popolare che vedrà i cittadini esprimersi in materia il prossimo 4 dicembre.

Da un lato, il contenimento dei costi è riconducibile, secondo Bressa, al capitolo della spesa di personale. “Il personale dipendente dalle Province in servizio alla data del 1° gennaio 2015 era – si legge in una Nota pubblicata nei giorni scorsi sul sito del Governo – pari a 41.205, di cui 29.707 nelle Province e 11.498 nelle Città metropolitane. Quasi 19.000 di loro sono stati interessati da processi di mobilità presso altre Istituzioni, ricollocamento nelle Regioni e collocamenti a riposo, consentendo complessivamente risparmi di spesa, per il solo personale, nell’ordine di 312,7 milioni”.

In merito alla maxi procedura di mobilità degli ex dipendenti delle Province, il Sottosegretario ha ricordato che a breve arriverà a conclusione la seconda fase, vale a dire quella che coinvolge il Ministero della Giustizia, che ha messo a disposizione 800 posti per il personale in esubero da altre Pubbliche Amministrazioni.
L’altro versante che ha consentito di realizzare risparmi di spesa, quantificati da Bressa in circa 100 milioni di Euro, è quello dei costi della politica (indennità, rimborsi degli Organi istituzionali, Elezioni, spese per il personale di diretta collaborazione).


Related Articles

“Edilizia residenziale pubblica”: regime fiscale agevolato per le cessioni in proprietà di aree ricomprese nel “Peep”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 87/E del 4 ottobre 2016, ha fornito chiarimenti circa l’applicabilità delle agevolazioni di

“Decreto Dignità”: le novità in materia di contratto di lavoro a tempo determinato, somministrazione e licenziamento

Il Dl. n. 87/18, con i primi 3 articoli, è intervenuto in modo decisivo nella disciplina del contratto a termine

“Fabbisogni standard”: prorogato il termine per l’invio dei Questionari Sose da parte dei Comuni colpiti dal sisma nel 2016

Con Decreto 27 febbraio 2018, pubblicato sulla G.U. n. 53 del 5 marzo 2018, il Ministero dell’Interno ha disposto la